Star Wars Jedi: Fallen Order, ecco perché è un gioco single player 29

Il narrative lead di Star Wars Jedi: Fallen Order spiega perché Respawn Entertainment ha scelto di puntare sulla narrazione tralasciando il multiplayer.

NOTIZIA di Davide Spotti —   22/04/2019

Nell'ultima settimana si è parlato molto di Star Wars Jedi: Fallen Order, nuovo videogioco della saga che come sappiamo non presenterà né una modalità multiplayer né microtransazioni.

Respawn Entertainment ha accennato alla storia che vivremo nel gioco e al focus posto sulla componente narrativa, ma perché ha deciso di intraprendere questa strada? Secondo quanto spiegato dal Narrative Lead, Aaron Contreras, questa soluzione era la migliore per dedicarsi a un'opera collocata nell'iconico universo di Star Wars.

"Quando guardiamo a Star Wars e pensiamo a ciò che la gente vuole da un gioco incentrato sui Jedi, è la storia", ha commentato Contreras. "È la battaglia della luce e dell'oscurità, è la passione verso un personaggio e l'ambientazione in un mondo o più mondi di Star Wars. Abbiamo ritenuto di poter soddisfare al meglio questa domanda con un titolo per giocatore singolo che permetta al pubblico di immergersi completamente in Star Wars".

Sebbene il focus sulla storia sia fuori discussione, recentemente abbiamo appreso che saranno presenti alcune funzionalità online di carattere opzionale, su cui peraltro non sono ancora stati forniti maggiori dettagli. Vi ricordiamo che la data di lancio di Star Wars Jedi: Fallen Order è fissata per il 15 novembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One. La conversione per Nintendo Switch non è nei piani di Electronic Arts.