Star Wars Jedi: Fallen Order, Respawn Entertainment farà centro? 18

Con Titanfall e Apex Legends Respawn Entertainment ha dimostrato di sapere il fatto suo; dobbiamo aspettarci grandi cose anche da Star Wars Jedi: Fallen Order?

NOTIZIA di Davide Spotti —   15/04/2019

Lo scorso weekend ha coinciso con il debutto dell'attesissima ottava stagione de Il Trono di Spade, ma l'attenzione degli appassionati di cinema e videogiochi è stata assorbita anche dalle interessanti novità legate a Star Wars. Il teaser trailer di Episodio IX: Rise of Skywalker è andato online nella serata di venerdì, mentre nella giornata di sabato i riflettori sono stati puntati su Jedi: Fallen Order, promettente action game targato Respawn Entertainment.

Fin dal primo annuncio, avvenuto all'E3 2018, c'era curiosità di conoscere i primi dettagli sul progetto, e quale miglior palcoscenico dello Star Wars Celebration 2019 per assolvere a questo scopo? Vince Zampella e Stig Asmussen sono quindi intervenuti in quel di Chicago per rivelare al mondo il primo trailer del gioco. Jedi: Fallen Order è destinato a riportare la saga sui binari esclusivi della narrazione single player, dopo la doppia parentesi di Star Wars: Battlefront e Star Wars: Battlefront II, ma anche dopo la cancellazione di Star Wars 1313, su cui molti fan avevano riposto invano le loro speranze. Una prospettiva rimasta tristemente lettera morta, così come quella del progetto partorito dall'ormai defunta Visceral Games, sul quale peraltro è tornata a parlare la sceneggiatrice Amy Hennig nelle ultime ore.

Prevedibilmente il primo filmato di Star Wars Jedi: Fallen Order non ha mostrato niente di concreto al di là della figura del protagonista e del contesto in cui si svolgeranno gli eventi. Sopravvissuto all'Ordine 66, il giovane padawan Cal Kestis dovrà fare il possibile per combattere l'Impero ripartendo dall'ombra con tre semplici regole: non dare nell'occhio, accettare il proprio passato e non fidarsi di nessuno. Il video ci è parso interessante nell'anticipare l'atmosfera cupa che dovrebbe caratterizzare gli eventi raccontati nel gioco, ma servirà ancora un pizzico di pazienza per poter valutare caratteristiche e qualità del gameplay.

Le premesse per ricevere tra le mani un nuovo videogioco di Star Wars molto solido, perfettamente in linea con le caratteristiche richieste dai sostenitori della narrazione, sembrerebbero non mancare. A partire da Respawn Entertainment, che con Titanfall 2 aveva saputo mettere insieme una campagna single player solida, sostenuta da un ottimo level design e da tanti piccoli dettagli che hanno contribuito a renderlo uno dei migliori shooter dell'attuale generazione.

A giudicare dalle prime sensazioni trasmesse dal trailer, la scelta di puntare su Cameron Monaghan (Shameless, Gotham) per l'interpretazione del ruolo principale sembrerebbe azzeccata, ma bisognerà attendere le prime sequenze di gioco per fare considerazioni più circostanziate. Altre garanzie sulla solidità del progetto rispondono al nome di Chris Avellone - già impegnato in passato sulla sceneggiatura di Star Wars all'epoca di Knights of the Old Republic II - ma non dimentichiamoci nemmeno di Stig Asmussen e Jason de Heras, rispettivamente game director e senior combat designer di God of War III.

Come forse avrete già letto, il combat system di Jedi: Fallen Order dovrebbe focalizzarsi sugli scontri corpo a corpo, a parziale conferma delle voci di corridoio dei giorni scorsi nelle quali si parlava di una grossa attenzione per le parate, sulla falsa riga del recente Sekiro: Shadows Die Twice. Interessanti anche i risvolti della progressione che sembrerebbero fare riferimento a una struttura di stampo metroidvania, su cui peraltro sta spingendo pure Remedy con la nuova proprietà intellettuale Control. In attesa di saperne di più, vi suggeriamo di consultare la nostra anteprima di Star Wars Jedi: Fallen Order, a cura di Christian Colli.

Quali sono le vostre sensazioni iniziali? Nutrite un'incondizionata fiducia per Respawn Entertainment oppure preferite andarci con i piedi di piombo per non rimanere delusi? Parliamone.