Starfield, svelato il compositore: è l'autore della colonna sonora di Fallout

È stato svelato il compositore ufficiale della colonna sonora di Starfield e si tratta di un nome molto conosciuto, anche per i giochi Bethesda.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   15/06/2021
42

Il trailer di Starfield che ha aperto la conferenza Xbox e Bethesda all'E3 2021 era accompagnato da un frammento di quella che sarà la colonna sonora del gioco, elemento da sempre di enorme importanza per le produzioni della compagnia, che in questo caso si è affidata a Inon Zur per la composizione della musica.

Il musicista israelo-statunitense è dunque il compositore ufficiale di Starfield, come lui stesso ha annunciato attraverso Twitter a poche ore di distanza dalla presentazione del gioco, svelando infine qual era il grosso progetto videoludico a cui stava partecipando ormai da vari mesi a questa parte.

"Cari amici, vorrei invitarvi in un viaggio musicale epico a cui sto lavorando da alcuni anni... Oggi posso finalmente svelare che sono il compositore di Starfield, prima nuova proprietà intellettuale di Bethesda Game Studios da oltre 25 anni!"

Starfield, dunque, è il nuovo progetto di grosso calibro a cui Zur stava lavorando, come era emerso in un altro tweet di qualche mese fa che riportava alcune foto scattate durante una sessione di registrazione con l'orchestra, ma di cui ancora non poteva essere menzionato il titolo.

Inon Zur ha una lunga carriera di colonne sonore tra film e videogiochi, iniziata negli anni 90. Tra i titoli a cui ha lavorato ci sono diversi Star Trek, le serie Baldur's Gate e Icewind Dale, alcuni Prince of Persia, Dragon Age e soprattutto, per quanto riguarda specificamente Bethesda, Fallout 3, Fallout: New Vegas, Fallout 4 e Fallout 76. Sembra dunque essere una scelta piuttosto calzante anche per quanto riguarda l'ambientazione fantascientifica, come possiamo sentire anche in un primo assaggio all'interno del trailer di presentazione di Starfield all'E3 2021.

La mancanza di Jeremy Soule, anche se la questione non è stata specificata in maniera precisa, è probabilmente dovuta anche alle recenti controversie sorte sul celebre musicista storico della serie The Elder Scrolls dopo le accuse di molestie da parte di una collaboratrice, non coinvolto nemmeno in The Elder Scrolls 6.