Super Mario 64: Miyamoto e Tezuka svelano retroscena tra Luigi e schermata iniziale

Super Mario 64 si svela in alcuni particolari retroscena su Luigi e la schermata iniziale, svelati da un'intervista a Shigeru Miyamoto e Takashi Tezuka.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   16/11/2020
42

Super Mario 64 è tra gli argomenti toccati in una recente intervista pubblicata da The Guardian con Shigeru Miyamoto e Takashi Tezuka, ovvero tra i principali responsabili del platform 3D che ha sostanzialmente rivoluzionato il genere, svelando anche ulteriori retroscena su Luigi e la schermata iniziale.

Il leggendario Miyamoto compie peraltro 68 anni proprio oggi e a lui vanno tutti gli auguri possibili, sperando che possa continuare ancora a lungo anche ad occuparsi direttamente di videogiochi. Nell'intervista, il game designer conferma che Luigi doveva essere presente in Super Mario 64 come personaggio giocabile, ma venne poi rimosso in corso d'opera.

L'informazione è nota ai maggiori appassionati del gioco, ma è interessante avere ulteriore conferma da parte dello stesso Miyamoto: "Quando provammo a sperimentare con il 3D su console, Mario era l'unica cosa che si poteva muovere sullo schermo, non c'era nemmeno lo scenario. Ci aspettavamo di dover affrontare delle limitazioni, ma finimmo per avere ancora meno di quanto pensavamo all'inizio. È stato a quel punto che abbiamo rinunciato all'idea di avere Mario e Luigi contemporaneamente sullo schermo e abbiamo deciso di rielaborare il gameplay", ha svelato Miyamoto.

Particolare anche il dettaglio messo in luce da Takashi Tezuka, altro elemento chiave nello sviluppo di Super Mario 64, che ha riferito alcune informazioni sulla celebre schermata iniziale del gioco con il volto di Mario deformabile dal giocatore: "Non ero coinvolto direttamente nel game design per Super Mario 64, ma a causa del 3D c'erano un sacco di cose che dovevamo sperimentare per la prima volta. Mentre affrontavamo queste sfide, Miyamoto ci disse che avrebbe voluto consentire ai giocatori di interagire e giocare con il modello di Mario anche al di fuori del gioco stesso, utilizzando proprio la struttura 3D che usavamo per programmare, facendolo magari ruotare e tirandogli il naso". È così è nata la famosa schermata iniziale.

Super Mario 64 è disponibile ora anche per Nintendo Switch all'interno della raccolta Super Mario 3D All-Stars, che ha peraltro già fatto segnare vendite record con oltre 5,21 milioni di copie in pochi giorni.

Super Mario 3D All Stars 00022