Tommy François lascia Ubisoft dopo le accuse di molestie e abusi sul lavoro

Tommy François, ex-VP dei servizi editoriali e creativi della compagnia, ha lasciato Ubisoft con effetto immediato dopo il caso di accuse di molestie e abusi sul lavoro, ancora sotto indagine.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   03/08/2020
11

Tommy François ha lasciato Ubisoft dopo essere stato coinvolto nella grande operazione di indagine interna da parte del publisher francese, che riguarda numerosi executive di alto livello sulle accuse di molestie e abusi sul posto di lavoro mosse da diversi dipendenti ed ex-dipendenti.

François ha avuto in questi anni un ruolo chiave all'interno di Ubisoft, come vice presidente per servizi editoriali e creativi ma a quanto pare ha "lasciato la compagnia con effetto immediato", in base a quanto riferito dallo stesso publisher.

Non sono state fornite particolari informazioni, dunque non è chiaro cosa sia emerso di preciso sul conto di François, ma era tra gli executive di alto livello che erano stati sottoposti all'indagine disciplinare interna dopo l'emersione dei vari casi di abusi e coercizione da parte di alcune alte sfere di Ubisoft a danno dei dipendenti.

La notizia non è ancora ufficiale ma è stata diffusa da Samuel Horti di Business Insider, il quale sostiene di aver avuto accesso a delle comunicazioni interne anche da parte del CEO di Ubisoft, Yves Guillemot. Secondo quanto riportato in queste email, sembra che le indagini stiano comunque proseguendo.

François è stato uno dei primi ad essere messi sotto osservazione speciale ed è solo il più recente dei vari casi di uscite di scena di grosso calibro all'interno di Ubisoft: in precedenza il creative director Maxime Beland, responsabile della serie Splinter Cell, si era dimesso dalla compagnia, così come Yannis Mallat, che dirigeva la sezione canadese del publisher.

Tommy François lascia Ubisoft dopo le accuse di molestie e abusi sul lavoro