Twitch: Pokimane mostra un sito porno in streaming e il mancato ban genera polemica 2

Pokimane mostra per sbaglio un sito porno durante uno dei suoi streaming e se la cava con un leggero avvertimento, ma per gli utenti è un evidente caso di doppiopesismo.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   22/05/2020

Imane "Pokimane" Anys è ormai uno dei maggiori personaggi in ambito Twitch, con milioni di follower che visualizzano regolarmente i suoi video, dunque se durante un livestream compaiono dei contenuti porno, seppure per errore, è probabile che questi siano visti da una grande quantità di persone, cosa che normalmente porta al ban dello streamer, sebbene non in questo caso a quanto pare, cosa che ha generato una certa polemica.

Il caso è però particolare: si è ovviamente trattato di un errore e potrebbe essere stato orchestrato da qualche utente per fare uno scherzo a Pokimane, per come si è svolto: nel corso di uno suo livestream, avvenuto durante questa settimana, la celebre streamer si è messa a visualizzare alcuni contenuti da parte degli utenti, ormai una fase ben nota dei suoi appuntamento su Twitch.

Questi contenuti vengono sottoposti a una veloce moderazione direttamente da parte della streamer, che visualizza i documenti inviati attraverso Google Doc per discuterli e mostrarli. A quanto pare, qualcosa dev'essere andato storto perché Pokimane si è ritrovata a un certo punto a cliccare su un link che ha aperto una pagina internet piena di contenuti porno, con immagini di nudità e sesso assortite.

La streamer è rimasta decisamente sorpresa dell'accaduto, reagendo con un urlo e chiudendo subito tutto, ma ovviamente in molti avranno visto quanto successo. Al di là della situazione, che di per sé può aver generato uno scandalo alquanto limitato, la polemica è soprattutto emersa nei giorni successivi.

Le strette regole di Twitch portano infatti inevitabilmente al ban per il fatto di mostrare contenuti proibiti come quelli pornografici, ma Pokimane non ha ricevuto tale penalità e a questo punto probabilmente non la riceverà. In molti hanno dunque iniziato a fare presente la disparità di giudizio espressa in questo caso dalla piattaforma, che per casi simili, pur derivanti da errori come sembra sia successo a Pokimane, ha comunque proceduto al ban come da regolamento.

Sembra dunque che per la streamer sia stata fatta una sorta d'eccezione alla regola, o almeno questo è quello che pensano in molti. Pokimane ha risposto a queste polemiche direttamente, sostenendo di aver ricevuto un avvertimento da Twitch, ma essendosi trattato di un caso isolato la piattaforma non ha proceduto con il ban. "È solo che anche in base alla quantità di streaming che ho fatto è emerso che casi come questo non sono frequenti, non abbastanza da portare a un ban", ha spiegato Pokimane, illustrando anche un caso simile accaduto a un altro streamer che non ha portato effettivamente al ban.

Con l'aumentare della sua popolarità, Pokimane si è ritrovata spesso al centro di situazioni particolari, come la proposta di matrimonio su Minecraft ricevuta in live o una strana richiesta di rimborso di uno spettatore, tanto per rimanere al periodo più recente.