Yakuza: Like a Dragon, la serie sarà sempre più GDR secondo Toshihiro Nagoshi 10

Nata come una serie action, Yakuza proseguirà sulla strada dei GDR intrapresa da Yakuza: Like a Dragon. Lo ha detto Toshihiro Nagoshi di SEGA in una recente intervista.

NOTIZIA di Luca Forte   —   16/01/2020

Yakuza proseguirà sulla strada dei GDR intrapresa col recente Yakuza: Like a Dragon. La transazione dall'action brawler a un'esperienza più profonda e articolata è già visibile in Yakuza 7 e questo è il percorso tracciato per il prossimo futuro. A sostenerlo è il director Toshihiro Nagoshi in una recente intervista.

I primi capitoli della serie di Yakuza erano incentrati molto sui combattimenti. Successivamente, però, la parte di esplorazione, le missioni secondarie e la crescita del personaggio hanno preso il sopravvento. Un'evoluzione che è possibile vedere in Yakuza: Like a Dragon e che molto probabilità sarà la spina dorsale sulla quale SEGA poggerà la serie nei prossimi anni.

"Trasformare Ryu Ga Gotoku 7 (Yakuza 7) in un GDR è stata una sfida. E col prossimo gioco vorremmo continuare quanto fatto finora. Magari migliorandolo. Si potrebbe anche fare nuovamente un action game o pensare ad un ibrido tra le due cose. Tutti gli scenari sono possibili," ha detto Nagoshi a Dualshockers. "Parlando personalmente, però, voglio continuare sulla strada intrapresa e migliorare quello che abbiamo fatto finora, rendendo più divertente il sistema di combattimento e aggiungendo nuove funzionalità legate al terreno e alle aree di combattimento."

I primi voti di Yakuza: Like a Dragon indicano come la strada intrapresa sia quella giusta. Siete d'accordo?