75

La recensione di Final Fantasy IX tra nostalgia e amarezza

Il nono Final Fantasy approda su PlayStation 4 con una conversione che avrebbe meritato maggior cura

RECENSIONE di Christian Colli   —   27/09/2017

Final Fantasy IX è probabilmente uno dei capitoli più discussi dell'intero franchise, più che altro perché fin dalla sua uscita - era il 2000 e mancavano pochi mesi al lancio di PlayStation 2 - i fan hanno dibattuto sul suo posto nell'Olimpo dei giochi di ruolo giapponesi. Non sono in pochi, infatti, a ritenerlo molto semplicemente il miglior Final Fantasy in assoluto. Per i nuovi giocatori che si avvicinavano alla serie grazie al successo riscosso nell'era della prima PlayStation, i Final Fantasy erano RPG fantascientifici. Chi invece seguiva l'opera Square Enix dai tempi del NES, sapeva benissimo che Final Fantasy IX non era solo un ritorno alle origini, ma rappresentava anche la quintessenza del brand: regni medievaleggianti, strampalate creature antropomorfe, mestieri fissi e meccaniche semplici e intuitive... Erano quelle caratteristiche che avevano reso speciale Final Fantasy e che brillavano in quel revival a cavallo tra due generazioni. Senza contare che Final Fantasy IX aveva Vivi e gli altri Final Fantasy no. Per tutte queste ragioni, Final Fantasy IX avrebbe meritato una versione rimasterizzata con tutti i crismi, una riedizione in grande stile come quella di Final Fantasy XII. Invece su PlayStation 4 è arrivata soltanto la pigra conversione per PC pubblicata su Steam l'anno scorso con i suoi pochi pregi e tanti difetti.

Le melodie della vita

Su Final Fantasy IX si sono già spesi fiumi di parole in almeno due recensioni e svariati speciali, perciò è inutile recensirlo un'altra volta. Sintetizziamo il tutto così: se non l'avete giocato, mollate qualunque altro titolo su cui siete in questo momento e rimediate. Square Enix, nel bene e nel male, adesso vi permette di risolvere il problema anche se possedete soltanto una PlayStation 4, quindi approfittatene. Perché dovreste giocare Final Fantasy IX? Vediamo... come abbiamo detto più su, è il titolo in cui coesistono perfettamente le due anime di Final Fantasy: quella tradizionalista e quella pionieristica. È un JRPG che racconta una grande storia d'amore e che indaga sul significato della vita.

La recensione di Final Fantasy IX tra nostalgia e amarezza

Il protagonista non è un musone: non ce ne vogliano i fan di Cloud e Squall, ma l'ottimismo e l'allegria di Gidan sono contagiosi e rendono l'avventura ancora più divertente, come se non ci pensasse già un cast variegato fatto di personaggi veramente buffi come Steiner e Quina. È inoltre il Final Fantasy preferito da Hironobu Sakaguchi, che ha creato la serie, e Nobuo Uematsu, lo storico compositore, una volta affermò che le musiche di Final Fantasy IX sono le migliori che abbia mai scritto. Questi motivi dovrebbero essere sufficienti a dargli un'occasione. Anche la trama è sorprendente e ricca di colpi di scena, a cominciare da un prologo rocambolesco in cui il furfantello Gidan approfitta di una rappresentazione teatrale per rapire la principessa Garnet. In realtà quest'ultima si rivela ben felice di lasciare il castello, spiazzando il protagonista e dando il via a un'avventura incredibile in cui i nostri eroi scopriranno sé stessi e i misteri del pianeta Gaia. In Final Fantasy IX si ride e si piange, ci si arrabbia e ci si commuove: è un maremoto di emozioni che si chiude in un finale chiaro e trasparente che non lascia spazio a dubbi o interpretazioni.

La recensione di Final Fantasy IX tra nostalgia e amarezza

Trofei PlayStation 4

Sono ben 52 i trofei in palio con Final Fantasy IX: oltre al platino, ne contiamo 3 d'oro, 4 d'argento e 44 di bronzo. Ovviamente dovrete completare il gioco e ogni minigame, ma anche raccogliere numerosi collezionabili e raggiungere traguardi speciali: siete pronti a saltare la corda mille volte?

Ci voleva uno sforzo in più

A fronte di queste lodi sperticate, è facile capire perché questa edizione rimasterizzata ci abbia tanto deluso. Al di là del prezzo, non particolarmente oltraggioso ma neppure economico, l'edizione PlayStation 4 di Final Fantasy IX si trascina gli stessi, identici problemi riscontrati un anno fa su PC. Si tratta di una conversione sbrigativa e svogliata: lo sviluppatore ha semplicemente trapiantato il codice e, con esso, ogni suo piccolo difetto. È imbarazzante che i brani musicali ricomincino ancora da capo dopo ogni combattimento, costringendo il giocatore a restare fermo se vuole ascoltare la splendida colonna sonora, o che certi glitch siano rimasti dove li avevamo lasciati un anno fa se non, peggio ancora, nel 2000. La contrapposizione tra i modelli poligonali in alta risoluzione, puliti e pieni di dettagli, e gli sfondi prerenderizzati può anche essere non poco irritante, specie perché gli sfondi, disegnati in un'epoca fatta di risoluzioni più contenute, appaiono sgranati e più spesso confusi.

La recensione di Final Fantasy IX tra nostalgia e amarezza

Fortunatamente, il team è riuscito a mantenere almeno le proporzioni e a implementare qualche accorgimento che rende il frame rate più stabile, specie durante i combattimenti: questi ultimi possono essere accelerati fino a tre volte, nel caso ci si voglia sbarazzare dei nemici il più in fretta possibile. Sotto questo aspetto, però, Square Enix offre anche in questa conversione la stessa schermata dei cheat - detti anche booster - che fece per la prima volta la sua comparsa nell'edizione per sistemi mobile del 2016: si possono infatti selezionare una serie di gabole come punti vita infiniti, livelli al massimo, danni potenziati e altri trucchi che rendono l'avventura una passeggiata. Giocarlo in quest'ottica non ha molto senso, ma chi vuole godersi soltanto la storia può farlo e magari cimentarsi senza pressioni coi simpatici minigame, a cominciare dall'eccellente card game Tetra Master, un vero e proprio gioco nel gioco. Sarebbe un peccato, però, tralasciare un sistema di combattimento solido e accattivante che fa leva sulle singole capacità dei personaggi - che ricalcano ciascuno un Job iconico di Final Fantasy - e su un sistema di crescita intelligente anche se non particolarmente originale.

La recensione di Final Fantasy IX tra nostalgia e amarezza

Conclusioni

Digital Delivery PlayStation Store
Prezzo 20,99 €
Multiplayer.it
7.0
Lettori (35)
8.8
Il tuo voto

Final Fantasy IX è un gioiello e uno dei più bei JRPG mai programmati. Non stiamo dicendo che sia il miglior Final Fantasy della serie, ma fate come se. È stato anche un capitolo cruciale di iconica importanza che, uscendo a cavallo tra due generazioni, voleva chiudere il cerchio e spalancare il franchise a un futuro tutto da scoprire. La storia di Gidan, Garnet, Vivi e la loro combriccola avrebbe meritato un'edizione molto più curata di questa, ma purtroppo dobbiamo accontentarci. Chiaramente il nostro giudizio numerico non si riferisce al gioco in sé, ma alla qualità della conversione: se non lo avete giocato e proprio non avete altro modo per rimediare a questa gravissima colpa, tenete presente che si sarebbe potuto... anzi, dovuto... fare molto di più.

PRO

  • Final Fantasy IX è un JRPG grandioso
  • I booster ammazzano la sfida ma possono aiutare chi ha poco tempo

CONTRO

  • È una pigra riedizione della conversione PC del 2016
  • Svariati glitch qua e là e nessuna patch risolutiva all'orizzonte
  • Gli sfondi a bassa risoluzione fanno a pugni col resto