205

Final Fantasy 7 Remake Intergrade per PC, la recensione

L'eccellente remake del classico Square Enix debutta anche su PC nella sua versione più ricca e interessante: la recensione di Final Fantasy 7 Remake Intergrade.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   16/12/2021
Final Fantasy VII Remake Intergrade
Final Fantasy VII Remake Intergrade
News Video Immagini

Pubblicato originariamente nel 2020 su PS4, Final Fantasy 7 Remake è stato protagonista di una remaster (la remaster di un remake, ebbene sì) per PS5 lo scorso giugno, ed è proprio quella edizione, migliorata e arricchita, che è disponibile da oggi anche su PC. Si tratta di un esordio importante, come sempre accade quando un progetto realizzato in esclusiva per le console Sony varca tali confini per approdare su altre piattaforme.

I motivi per cui gli utenti Windows dovrebbero emozionarsi di fronte a questo lancio non si limitano tuttavia ai meri risvolti commerciali dell'operazione. Final Fantasy 7 ha significato tanto per moltissimi appassionati, ai tempi della prima PlayStation, e il remake diretto da Tetsuya Nomura ha avuto uno sviluppo lungo e complesso, dimostrando però alla fine di questo lungo percorso di avere davvero qualcosa da dire.

Ad alcuni la rivisitazione dell'avventura di Cloud Strife e le inevitabili differenze con l'originale non sono andate giù, altri hanno accolto con grande entusiasmo anche le scelte più coraggiose. Voi da che parte starete? E quali aspettative nutrite nei confronti della conversione? Fra poche ore potrete scoprirlo, ma nel frattempo ecco la nostra recensione di Final Fantasy 7 Remake Intergrade per PC.

Premessa

Final Fantasy 7 Remake Intergrade, il protagonista Cloud Strife
Final Fantasy 7 Remake Intergrade, il protagonista Cloud Strife

Se avete letto la nostra recensione di Final Fantasy 7 Remake Intergrade, saprete che la riedizione del gioco per PS5 non solo introduce due modalità grafiche (4K dinamici a 30 fps oppure una risoluzione dinamica a 60 fps) e migliora svariati asset, ma include anche un DLC inedito con protagonista Yuffie Kisaragi: potete scoprire tutto ciò che c'è da sapere sul pacchetto nella recensione di Episode INTERmission.

La versione PC offre tutti questi contenuti e qualcosa in più, nello specifico un comparto tecnico sulla carta in grado di sfruttare al meglio le schede video più potenti per consegnarci un'esperienza visivamente ancora più impattante e spettacolare. Al contempo, sappiamo bene che ci sono state polemiche circa il prezzo annunciato per il gioco, che tuttavia al momento non compare su Epic Games Store. Si tratta di un elemento importante anche ai fini valutativi e siamo sicuri che saprete trarre le vostre personali conclusioni quando verrà ufficializzato.

Storia

Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Jessie
Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Jessie

Final Fantasy 7 Remake è solo la prima parte di un progetto particolarmente ambizioso, che arricchisce l'originale di numerosi dettagli e sfaccettature, concedendo maggiore spazio a diversi personaggi secondari e offrendo dunque una migliore caratterizzazione generale. Parliamo in ogni caso di un'esperienza molto duratura, che vi terrà occupati per oltre trenta ore al netto della durata di Episode INTERmission, che va giocato dopo aver completato la campagna.

Il protagonista della storia, Cloud Strife, è un ex soldato d'elite della Shinra, una corporazione senza scrupoli che controlla e sfrutta l'energia vitale del pianeta. Divenuto un mercenario, decide di mettere la sua enorme spada e le sue abilità sovrumane al servizio di AVALANCHE, un gruppo di ecoterroristi determinato a colpire l'azienda piazzando delle bombe presso i reattori principali della città di Midgar. Un piano che avrà delle inevitabili conseguenze per Cloud e i suoi nuovi amici.

Gameplay

Final Fantasy 7 Remake Intergrade, una sequenza di combattimento
Final Fantasy 7 Remake Intergrade, una sequenza di combattimento

Il fulcro del gameplay di Final Fantasy 7 Remake Intergrade risiede in un sistema di combattimento che miscela azione in tempo reale ed elementi strategici, dandoci la possibilità di affrontare avversari man mano più forti sfruttando al meglio non solo le capacità di Cloud ma anche quelle dei suoi compagni, che potremo controllare tramite un semplice switch oppure coordinare impartendo rapidi ordini.

Come già detto in più occasioni, l'intelligenza artificiale dei nemici non rappresenta di certo il punto di forza di questa produzione e le sequenze in moto lasciano decisamente a desiderare, ma nel complesso la varietà delle situazioni, gli ottimi boss fight e le tante sfaccettature legate al potenziamento, agli oggetti, alle evocazioni e alle manovre speciali dipingono un quadro che abbiamo trovato anche su PC molto solido e appassionante.

Versione PC

Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Aerith
Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Aerith

Veniamo quindi alla questione centrale: come si comporta Final Fantasy 7 Remake Intergrade su PC? La nuova edizione del gioco si basa sugli asset e le performance della versione PS5, ma sul fronte della scalabilità e soprattutto dell'ottimizzazione lascia purtroppo delusi, affidandosi a un manciata di preset e scaler dinamici che spesso e volentieri non svolgono bene il proprio compito, con il risultato di imbattersi in frequenti stutter e cali di frame rate.

Elencare le opzioni grafiche del gioco è semplice, visto che sono ben poche: risoluzione generale (fino a 2160p), risoluzione di texture e ombre (alto o basso), target del frame rate (30, 60, 90 o 120 fps), numero di personaggi visualizzati (da zero a dieci) e alcune voci relative all'eventuale impostazione dell'HDR, nello specifico luminosità, luminanza, livello di nero, ecc. Con una RTX 3070 abbiamo potuto impostare tutto al massimo e giocare a 60 fps, ma non senza qualche contraccolpo.

Praticamente non c'è margine di manovra per effettuare regolazioni di fino, l'unica cosa che è possibile fare è attivare i pochi preset disponibili e capire quale si comporta meglio. Com'è facile intuire, l'opzione relativa al frame rate attiva uno scaler dinamico affinché il gioco mantenga quei fotogrammi in qualsiasi situazione, modificando istantaneamente la risoluzione per rispondere all'eventuale carico computazionale. È per questo che non c'è neppure un'opzione per la sincronia verticale, e in effetti non abbiamo notato episodi di tearing.

Il problema è che nelle situazioni parecchio movimentate lo scaler svolge male il proprio compito, non è sufficientemente aggressivo e dunque si verificano dei cali. Per non parlare dei fastidiosi stutter che accompagnano sequenze esplorative di fatto tranquillissime, legati forse a una difficoltà nella trasmissione degli asset durante il movimento della visuale. Gli episodi più gravi sono tuttavia altri, quando un'evidente mancanza di ottimizzazione mette in netta difficoltà il motore grafico, ad esempio durante la comparsa degli spettri nei bassifondi di Midgar.

Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Cloud, Barret, sua figlia e Tifa
Final Fantasy 7 Remake Intergrade, Cloud, Barret, sua figlia e Tifa

Sulla configurazione di prova non abbiamo percepito differenze in termini di risoluzione passando dal preset da 30 fps a quello da 60 fps, anche ingrandendo al massimo le immagini. Si notano tuttavia artefatti sui capelli che indicano in ogni caso l'uso di una qualche tecnica di ricostruzione dell'immagine. Lo scenario cambia invece passando al preset da 90 fps, e a quel punto il calo di definizione diventa evidente, con i dettagli distanti che si fanno sfocati.

Francamente, dovendo giocare senza la possibilità di regolare alcun aspetto grafico nel dettaglio, mancando tecnologie fondamentali come DLSS o Super Resolution, essendoci diversi problemi di ottimizzazione e nessun effetto migliorato, che dia un senso all'impiego delle GPU più potenti, stentiamo a comprendere il senso di optare per la versione PC di Final Fantasy 7 Remake Intergrade rispetto a PS5, al di là chiaramente dei ben noti limiti in termini di reperibilità della nuova console Sony.

Ora, sia ben chiaro: il gioco visivamente è molto bello e spettacolare, con modelli poligonali dei personaggi eccellenti per design, dettagli e animazioni, e allo stesso modo una direzione artistica generale che lascia spesso di stucco, fermi ad ammirare determinati panorami. Ci sono ancora delle ingenuità rispetto all'originale per PS4, ma si tende tranquillamente a chiudere un occhio vista la bellezza di tutto il resto, ed è dunque un peccato che un comparto tecnico così interessante non possa compiere uno step ulteriore su PC.

Un discorso che vale anche per l'audio, impreziosito da una colonna sonora assolutamente meravigliosa e da dialoghi in inglese o giapponese interpretati con convinzione e intensità, al netto di qualche scelta meno brillante.

Requisiti di Sistema PC

Configurazione di Prova

  • Processore: Intel Core i5 10400
  • Scheda video: NVIDIA RTX 3070
  • Memoria: 16 GB di RAM
  • Sistema operativo: Windows 10

Requisiti minimi

  • Processore: Intel Core i5 3330, AMD FX 8350
  • Scheda video: NVIDIA GTX 780, AMD RX 480
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Storage: 100 GB di spazio richiesto
  • Sistema operativo: Windows 10 64 bit

Requisiti consigliati

  • Processore: Intel Core i7 3770, AMD Ryzen 3 3100
  • Scheda video: NVIDIA GTX 1080, AMD RX 5700
  • Memoria: 12 GB di RAM
  • Storage: 100 GB di spazio richiesto
  • Sistema operativo: Windows 10 64 bit

Conclusioni

Versione testata PC Windows
Digital Delivery Epic Games Store
Prezzo 80 €
Multiplayer.it
8.8
Lettori (54)
5.9
Il tuo voto

Final Fantasy 7 Remake Intergrade conferma anche su PC tutti i pregi di un gioco coinvolgente, spettacolare e duraturo, che alla lunga campagna di base aggiunge il piacevole DLC Episode INTERmission con protagonista Yuffie. Dotato di una narrazione affascinante, di una direzione artistica di gran pregio e di un gameplay solido, il titolo Square Enix si presenta purtroppo sulla piattaforma Windows con una conversione francamente svogliata, poco scalabile e male ottimizzata, priva anche delle opzioni grafiche più banali. La speranza è che gli sviluppatori possano sistemare tutto con qualche aggiornamento, perché il gioco di per sé merita assolutamente la vostra attenzione.

PRO

  • Un'avventura coinvolgente e spettacolare
  • Sistema di combattimento vario e divertente
  • Molto duraturo e con un DLC extra

CONTRO

  • Versione PC con poche opzioni e male ottimizzata
  • Alcune scelte narrative restano controverse
  • Intelligenza artificiale e interazione ambientale modeste