Non è un gioco, è una filosofia  48

Se non riesci a dirlo a parole, provaci con i cubi di uno dei migliori videogiochi dell'anno

ANTEPRIMA di Simone Tagliaferri   —   18/01/2011

Astronavi gigantesche che solcano il cielo azzurro di un giorno senza nuvole. Tombe di fango in mezzo a una pianura di ghiaccio. Un intero Zelda ricostruito da cima a fondo. Un villaggio pieno di Pokemon. Il pianeta terra esposto come in un museo. Un castello gigantesco circondato da un labirinto di siepi.

Non è un gioco, è una filosofia
La prima miniera non si scorda mai

Montagne russe attive e funzionanti. Un'immensa CPU. Un macchinario per l'estrazione delle materie prime. Un orto. Un bosco in fiamme. Degli zombi che ballano. Un sistema di grotte che farebbe impallidire gli architetti di Moria. Un fossato invalicabile. Una cascata circondata da vegetazione rigogliosa. Una piccola casa con un camino e una porta automatica. Un'immensa città con tanto di grattacieli. Piramidi. Un mare di lava che sommerge una pianura piena di fiori. Statue colossali. Dighe di pietra che, quando abbattute, creano fiumi giganteschi... Non vi preoccupate, non siamo sotto l'effetto dell'alcol e non stiamo avendo delle allucinazioni. Semplicemente, avete appena letto un elenco infimo e limitatissimo di opere effettivamente create dagli utenti, usando l'appena dismessa versione alpha di Minecraft, uno dei giochi più semplici e intriganti in arrivo sui nostri PC nel 2011.

E beta sia!

Con più di novecentomila copie vendute (non male per un titolo realizzato da una persona e distribuito solo tramite il sito ufficiale) e una base di estimatori che cresce a vista d'occhio di giorno in giorno, Minecraft è un fenomeno che per ora può solo crescere. Considerando che è ancora nella fase beta, inaugurata lo scorso 20 dicembre, e che per la versione definitiva bisognerà attendere più di qualche mese, è facile capire che c'è qualcosa di marcio in Danimarca. Di Minecraft e delle sue peculiarità si è parlato in lungo e in largo anche qui su Multiplayer.it (qui trovate l'articolo dedicato alla versione alpha), ma è comunque difficile esaurire lo stupore per il successo di un titolo incatalogabile e sublime nella sua apparente semplicità e inutilità.

Non è un gioco, è una filosofia
Prima o poi vedremo i paesaggi di Minecraft dentro qualche museo

Non per niente è stato nominato gioco indie dell'anno da più di un sito e non per niente l'autore è stato ricevuto da Valve stessa, che probabilmente ha provato a comprare il progetto minacciandolo con una Gravity Gun o costringendolo a vedere Gabe Newell nudo che balla la lap dance nel fango (scherzi a parte, chissà cosa si sono detti... Minecraft arriverà su Steam?). Eppure non è ancora uscito... quindi rischia di essere anche il gioco dell'anno 2011! La tendenza a cui ha ridato vita non è nuova e si sta diffondendo anche su console, grazie a titoli come LittleBigPlanet. Il videogioco può essere molte cose e in questo caso è uno strumento per scolpire un mondo a propria immagine e somiglianza; evitate però di metterci dentro mele che non vanno mangiate o serpenti tentatori.

Elenco di risorse per Minecraft

Come tutti i fenomeni che si rispettino, anche intorno a Minecraft sono proliferati siti che offrono materiale gratuito da scaricare per modificare l'esperienza di gioco. Vediamo qualcuno dei contributi più significativi:

http://www.minecraft.net/ - Il sito ufficiale. Per la serie, iniziamo dall'ABC. Qui si può scaricare il gioco e seguirne lo stato di sviluppo. L'indispensabile punto di partenza.
http://www.minecraftwiki.net/wiki/Minecraft_Wiki - Minecraftwiki è una lettura essenziale per chiunque voglia inoltrarsi nelle meccaniche di gioco più complesse. Si trovano informazioni su tutto quello che riguarda Minecraft.
http://ubuntize.blogspot.com/p/guida-minecraft.html - Guida in italiano per iniziare a giocare a Minecraft.
http://www.retributiongames.com/quandary/ - Un texture pack che modifica l'aspetto delle texture base di Minecraft.
http://painterlypack.net/ - Altro texture pack, ma più radicale e affascinante nei risultati del precedente.
http://www.minecraftforum.net/viewtopic.php?f=25&t=25676 - Terzo texture pack. Utile per distinguere meglio le materie prime e per dare un tocco fantasy al tutto.
http://www.minecraftskins.com/ - Raccolta di skin realizzate dagli utenti. Viene aggiornata continuamente.
http://www.moddb.com/games/minecraft/downloads - Raccolta di add on vari per Minecraft.
http://www.minecraftforum.net/ - Forum ufficiale di Minecraft. Ci si trova un po' di tutto ed è frequentato anche dall'autore del gioco.
http://www.facebook.com/minecraft - Minecraft su Facebook.
http://twitter.com/#!/notch - Minecraft su Twitter.
http://www.rockpapershotgun.com/2010/11/17/get-the-minecraft-cpu-map/ - Scaricate questa fantastica mappa CPU!

Cosa fare in Minecraft prima di morire?

L'inizio della versione beta è di quelli che non ti aspetti. "Che fare?" è la prima domanda che ti poni. Ma guarda, la stessa reazione avuta con la versione alpha. Ormai sei svezzato e cominci ad andare in giro alla ricerca di materiali per costruire il tuo primo piccone di legno, quindi la prima panca da lavoro, una bella fucina, poi altri picconi, armi, armature, oggetti vari, vibratori cubici e così via.

Non è un gioco, è una filosofia
Semplice ma spettacolare

Scavare la prima cava di una nuova mappa casuale è sempre un piacere, così come andare in giro in cerca di materiale pregiato. La prima cosa che si nota è che, effettivamente, rispetto alla versione alpha, la beta è molto più stabile, sia giocando da soli che in multiplayer. Va però notata la crescita del prezzo di cinque euro, a cui se ne aggiungeranno altri cinque, per un totale di venti, quando verrà rilasciata la versione finale. Chinque lo acquistasse adesso, comunque, avrà tutti gli aggiornamenti futuri, non dovendo più sborsare una lira. Fondamentalmente la versione beta è identica alla alpha, solo molto più rifinita e stabile. Lo scopo rimane lo stesso: costruire un riparo per proteggersi dalle creature della notte. Markus Persson, l'autore, ha promesso che durante la fase di beta saranno inserite diverse caratteristiche fondamentali, tra le quali una trama che mantenga desto l'interesse dei giocatori più propensi ad annoiarsi dopo la realizzazione della loro fortezza. L'impianto di base rimarrà comunque inalterato e i giocatori potranno sempre cimentarsi nella modalità libera.
Attualmente è possibile giocare anche in multiplayer sui server degli utenti (il client si scarica dal sito ufficiale). In base alle impostazioni, i giocatori possono collaborare alla creazione di un mondo, oppure possono essere dei meri spettatori dell'operato altrui. La versione beta è fortunatamente molto stabile e collaborare online è diventato un piacere.

CERTEZZE

  • Sempre più possibilità di personalizzazione
  • Il ravvivarsi della creatività degli utenti è sempre una buona cosa
  • Un titolo originale che supera il milione di copie vendute in fase beta?

DUBBI

  • Quali caratteristiche potrà aggiungere lo sviluppatore per mantenere desto l'interesse dei giocatori fino alla versione definitiva?