ASUS ProArt Studiobook Pro e Pro X: ufficiali i laptop per creator con ASUS Dial e schermi OLED

Tra i protagonisti dell'ASUS Create the Uncreated ci sono le workstation portatili ASUS ProArt Studiobook Pro e Pro X con rotellina ASUS Dial per il fine tuning e schermi OLED top di gamma

SPECIALE di Mattia Armani   —   02/09/2021
2

La nuova lineup ASUS per i creator include due modelli pensati per chi ha bisogno di prestazioni di alto livello e si divide nelle serie ASUS ProArt Studiobook Pro e ASUS ProArt Studiobook Pro X, identiche per chassis e dotazione ma differenziate nell'harware che può includere opzioni professionali come CPU Xeon e NVIDIA RTX A2000 e NVIDIA RTX A5000. In tutti i casi, comunque, parliamo di un laptop per un pubblico esigente, il primo a combinare un pannello 4K OLED HDR 16:10 da 16 pollici, la nuova rotella per il fine tuning ASUS Dial, un lettore di schede SD Express 7.0 con velocità fino a 985 MB/s e un touchpad con tre tasti e 1024 livelli di pressione.

Prevedibilmente, la serie di punta dei laptop per creator ASUS equipaggia il massimo in termini di pannelli OLED con HDR (di entità non specificata), certifica PANTONE, gamma DCI-P3 del 100%, tempo di risposta di 0.2 millisecondi, precisione del colore Delta-E < 2 e contrasto 1,000,000:1. C'è anche un'opzione secondaria con IPS 2560x1600, pensata presumibilmente per ridurre il costo e adattarsi meglio alle configurazioni meno dispendiose. Ma parliamo comunque di un pannello con copertura del colore DCI-P3 del 100%, pensato per un PC per creator che punta sulla qualità visiva. Tanto da preferire un rivestimento per il pannello Glossy, con tutti i rischi annessi in relazione ai riflessi, pur di esaltare la definizione elevata.

Il potente ma compatto ASUS ProArt Sudiobook 16 Pro, con rotellina ASUS Dial
Il potente ma compatto ASUS ProArt Sudiobook 16 Pro, con rotellina ASUS Dial

Inoltre, a differenza dei Vivobook Pro, non si accontenta di un DialPad simulato, ma sfoggia fisicamente la nuova tecnologia ASUS Dial, una rotella per il fine tuning che consente di regolare con precisione estrema i valori delle applicazioni compatibili con Windows Wheel e delle applicazioni Adobe tra cui Photoshop, Premiere Pro, Photoshop Lightroom Classic e After Effects. La tecnologia si adatta automaticamente alle varie opzioni delle applicazioni, ma è completamente configurabile, grazie alla suite ProArt Creator Hub ed è destinata a far parte di un ecosistema di mouse, schermi e desktop dotati della stessa tecnologia. Inoltre, restando nell'ambito della grafica professionale, si fa notare il touchpad con 3 pulsanti fisici, con quello centrale che, come il classico tasto della rotella del mouse, facilita operazioni come la rotazione di oggetti tridimensionali.

Manca tuttavia il feedback tattile, il classico scatto, ma c'è un motivo. Funziona infatti da tavoletta grafica con 1024 livelli di pressione che non sono i 4096 degli ASUS Zenbook Flip, ma permettono comunque di effettuare interventi e correzioni in disegni e modelli. Inoltre è il caso di menzionare il pieno supporto per i driver NVIDIA Studio, con oltre 60 applicazioni creative che possono sfruttare a fondo le GPU NVIDIA.

La configurazione con CPU AMD è più limitata e arriva al massimo a un AMD Ryzen 9 5900HX con NVIDIA RTX A2000, ma prevede un'opzione con NVIDIA GeForce RTX 3070, contro la NVIDIA GeForce RTX 3060 della variante consumer Intel. Inoltre si fa perdonare i compromessi, che comprendono la mancanza del PCIe 4.0, con la possibilità di arrivare a 6800 MB/s di velocità di trasferimento con le SSD in modalità RAID 0. Il tutto condito, per entrambi i modelli, dall'ovvio supporto per Windows 11, il nuovo sistema operativo Microsoft in arrivo a ottobre con un update gratuito. Entrambi i modelli, infine, godono del più avanzato raffreddamento ASUS IceCool Pro, ulteriore evoluzione della dissipazione di nuova generazione ASUS.

In attesa di poterli provare, cosa che accadrà presto vista la disponibilità fissata per novembre con un prezzo a partire da 2049 euro, vediamo nello specifico le caratteristiche dei nuovi laptop ProArt Studiobook 16 OLED.

ASUS ProArt Studiobook Pro / Pro X 16 OLED Intel

Nella nostra foto dell'ASUS ProArt Studiobook Pro la rotella ASUS Dial in primo piano e il pannello OLED sullo sfondo
Nella nostra foto dell'ASUS ProArt Studiobook Pro la rotella ASUS Dial in primo piano e il pannello OLED sullo sfondo

Nel caso dei laptop ASUS ProArt Studiobook le differenze tra i modelli AMD e Intel, cosi come quelle tra i modelli ProArt Studiobook Pro e ProArt Studiobook Pro X, riguardano esclusivamente la CPU e la GPU. In entrambi i casi è possibile arrivare ai modelli top di gamma con l'Intel Core i9-11900H e il Ryzen 9 5900HX, ma nel caso della configurazione Intel, nella variante Studiobook Pro X, è possibile puntare anche sull'Intel Xeon W-11955M, un processore da server con una potenza paragonabile a quella di un Intel Core i9-11950H.

Inoltre il modello Intel di punta può montare una GPU NVIDIA RTX A5000 con 24 GB di memoria, 8192 CUDA core e 27.8 TFLOP di potenza, superando la variante ASUS ProArt Studiobook Pro X di AMD che si ferma alla NVIDIA RTX A2000. Ma nel caso dello Studiobook Pro non X la variante Intel risulta inferiore con una NVIDIA GeForce RTX 3060, al posto della NVIDIA GeForce RTX 3070 del ProArt Studiobook Pro AMD. Per il resto, lo abbiamo detto, le specifiche sono le stesse e includono schermo OLED con tempi di risposta minimi, HDMI 2.1, Bluetooth 5.2, opzione con schermo IPS comunque di alta qualità, batteria da 90 Whr, webcam a infrarossi, porta Gigabit, touchpad da 1024 livelli di pressione con 3 tasti dedicati e audio Harman Kardon con 4 microfoni e DAC ESS Sabre HiFi.

Scheda tecnica ASUS ProArt Studiobook 16 OLED Intel

  • Processore: fino all'Intel Core i9-11900H e fino all'Intel Xeon W-11955M
  • Scheda video: NVIDIA GeForce RTX 3060 o fino alla NVIDIA RTX A5000
  • Schermo: OLED NanoEdge 16:10 4K, gamma DCI-P3 100%, contrasto 1,000,000:1, certifica PANTONE, luminanza 400 nit, HDR oppure IPS NanoEdge 16:10 2560x1600, gamma DCI-P3 100%
  • Memoria: DDR4 3200 MHz fino a 64 GB
  • Storage: SSD NVMe PCIe 4.0 x4 (7000 MB/s) + SSD PCIe 3.0 x4 per un totale massimo di 4 TB
  • Audio: audio certificato Harman Kardon, 4 microfoni, DAC ESS Sabre HiFi
  • Batteria: 90 Whr
  • Webcam: HD Camera a infrarossi con shield
  • Touchpad: 3 tasti e 1024 livelli di pressione
  • Connettività wireless: WiFi 6 e Bluetooth 5.2
  • Porte I/O: 1x Thunderbolt 4 USB Type-C, 1x USB 3.2 Gen 2 Type-C, 2x USB 3.2 Gen 2 Type-A, HDMI 2.1, slot Micro-SD SD Express 7.0 con velocità fino a 985 MB/s, Jack 3,5mm cuffie/microfono, porta Gigabit RJ45 LAN
  • Dimensioni lunghezza 36.2 cm, spessore 19.6 cm, profondità 26.4 cm
  • Peso: 2.4 Kg circa
  • Alimentatore: 20 V DC, 6 A, 120 W
  • Sistema operativo: Windows 10 Home / Windows 10 Pro (consigliato per i professionisti)

ASUS ProArt Studiobook Pro / Pro X 16 OLED AMD

Una foto dell'ASUS ProArt Studiobook Pro in cui è visibile per intero
Una foto dell'ASUS ProArt Studiobook Pro in cui è visibile per intero

Nel caso della configurazione basata su processori AMD, lo abbiamo detto, manca l'opzione con processore da server. Inoltre le opzioni grafiche per la variante ASUS ProArt Studiobook X, che include componentistica professionale, sono limitate alla sola NVIDIA RTX A2000, una GPU Ampere da 3328 Cuda Core e 6 GB di memoria decisamente più limitata della NVIDIA RTX A5000.

Ma la variante base del ProArt Studiobook 16 OLED con CPU Ryzen alza la testa equipaggiando una NVIDIA GeForce RTX 3070, ottima sia per lavorare grazie alla combinazione tra l'elevato numero di CUDA core e il supporto per NVIDIA Studio, sia per giocare senza compromessi, almeno in 1080p e in molti casi in 1440p. A mancare sono Thunderbolt 4.0 e PCIe 4.0, che rappresenta una rinuncia più rilevante, ma a compensare ci sono 2 slot M.2 PCIe 3.0 X4 che, configurati in RAID 0, permettono di arrivare a 6800 MB/s di velocità di trasferimento.

Scheda tecnica ASUS ProArt Studiobook 16 OLED AMD

  • Processore: fino all'AMD Ryzen 9 5900HX
  • Scheda video: NVIDIA GeForce RTX 3070 / NVIDIA RTX A2000
  • Schermo: OLED NanoEdge 16:10 4K, gamma DCI-P3 100%, contrasto 1,000,000:1, certifica PANTONE, luminanza 400 nit, HDR oppure IPS NanoEdge 16:10 2560x1600, gamma DCI-P3 100%
  • Memoria: DDR4 3200 MHz fino a 64 GB
  • Storage: SSD NVMe PCIe 3.0 x4, 2 slot (con RAID 0) per un totale massimo di 4 TB
  • Audio: audio certificato Harman Kardon, 4 microfoni, DAC ESS Sabre HiFi
  • Batteria: 90 Whr
  • Webcam: HD Camera a infrarossi con shield
  • Touchpad: 3 tasti e 1024 livelli di pressione
  • Connettività wireless: WiFi 5 e Bluetooth 5.1 / WiFi 6 e Bluetooth 5.2
  • Porte I/O: 1x Thunderbolt 4 USB Type-C, 1x USB 3.2 Gen 2 Type-C, 2x USB 3.2 Gen 2 Type-A, HDMI 2.1, slot Micro-SD SD Express 7.0 con velocità fino a 985 MB/s, Jack 3,5mm cuffie/microfono, porta Gigabit RJ45 LAN
  • Dimensioni lunghezza 36.2 cm, spessore 19.6 cm, profondità 26.4 cm
  • Peso: 2.4 Kg circa
  • Alimentatore: 20 V DC, 6 A, 120 W
  • Sistema operativo: Windows 10 Home / Windows 10 Pro (consigliato per i professionisti)