Call Of Duty Warzone: tutte le novità della Stagione 1

Ripercorriamo tutte le novità inserite in questa prima stagione di Call Of Duty Warzone, in parte provenienti dal recente Black Ops Cold War.

SPECIALE di Peter Vogric   —   27/12/2020
7

Dopo una lunga attesa e qualche piccolo rinvio è finalmente disponibile la Stagione 1 di Call Of Duty Warzone. L'arrivo sul mercato di Call Of Duty: Black Ops Cold War è stata un'ottima occasione per portare sostanziali novità anche nel popolare battle royale free-to-play. Inoltre, Activision ha unificato il sistema a livelli dei due videogiochi, in modo che tutti i progressi del Battle Pass e livello giocatore siano strettamente collegati. Insomma le due esperienze di gioco si uniscono in questo inizio di Stagione 1, offrendo ai giocatori tanti motivi per i quali ritornare nelle vaste aree di Verdansk o visitare la nuova mappa di Rebirth Island. Per aumentare ulteriormente la varietà del gameplay e la personalizzazione del nostro equipaggiamento, sono state incluse numerose armi, accessori e serie di uccisioni direttamente dall'arsenale di Black Ops Cold War. Non potevano mancare nemmeno nuovi operatori, skin ed altri oggetti estetici. Andiamo dunque a scoprire tutte le novità di Call Of Duty Warzone arrivate con l'inizio della Stagione 1, affinché possiate essere ben preparati per dominare i match nel popolare battle royale.

Battle Pass e progressione

L'inizio di una nuova stagione è sempre stato associato all'arrivo di un nuovo Battle Pass. Per chi non lo sapesse, si tratta di una barra di progressione parallela a quella del livello giocatore. Semplicemente giocando a Call Of Duty Warzone avanzerete sia con il livello giocatore che con quello del Battle Pass. Da poco però è disponibile un'importante novità: la progressione è strettamente legata a quella di Call Of Duty Black Ops Cold War. Il vostro livello avanzerà infatti sia se giocate all'ultimo capitolo della serie che al free-to-play con ricompense comuni pure per quanto riguarda il Battle Pass. Anche la progressione delle armi presenti in entrambi videogiochi è unica. Se quindi volete livellare velocemente il vostro equipaggiamento, vi consigliamo di farlo nelle rapide partite multiplayer di Black Ops Cold War per poi portare il vostro arsenale potenziato direttamente a Verdansk.

Img 3548

Il nuovo Battle Pass può essere acquistato per 1.000 CP (quindi con un costo di circa 10€) ed offre numerosi contenuti aggiuntivi. Tra questi vogliamo segnalarvi la potentissima mitraglietta MAC-10, disponibile gratuitamente arrivati al livello 15. In totale abbiamo 100 livelli del Battle Pass nel quale sbloccheremo oggetti anche senza investire denaro. Ci sono infatti tante skin, emblemi, orologi, biglietti da visita e anche parecchi nuovi operatori. Alla lista dei personaggi giocabili si aggiungono infatti quelli di Black Ops Cold War come Adler ed il nuovo cattivo di turno Stitch. Inoltre sono state aggiunge nuove skin per gli operatori Woods e Park, così come altri già presenti nelle precedenti versioni di Warzone.

Rebirth Island

Img 3549

Forse la novità più importante di questa Stagione 1 di Warzone è l'aggiunta della nuova mappa di Rebirth Island. Si tratta di una piccola isola in grado di ospitare match da 45 giocatori in un'unica modalità battle royale a terzetti. La mappa è veramente molto ristretta e gli scontri a fuoco sono praticamente garantiti dall'inizio alla fine della partita. A terra troveremo facilmente delle armi di buon livello ed il nostro equipaggiamento ci verrà fornito abbastanza in fretta dall'approvvigionamento automatico. Il tutto è stato quindi pensato per intensificare l'azione e rendere le partite molto più avvincenti, senza troppi tempi morti come i lunghi spostamenti a Verdansk. La vera novità di questa mappa è l'assenza del Gulag. Nelle prime fasi della partita ogni giocatore ucciso dovrà semplicemente attendere un timer per rientrare in partita. Man mano che si procedere nel match, il tempo di attesa per il ritorno in partita aumenterà a meno che i nostri compagni non ammazzino qualche avversario in partita. Se però tutti i tre giocatori del team muoiono prima che qualcuno possa ritornare, il match per loro è automaticamente finito.

Una volta arrivati alle fasi finali del match, quando il cerchio di sopravvivenza inizia ad essere piuttosto ristretto, la meccanica del ritorno automatico viene definitivamente bloccata. Da questo punto in poi, se vogliamo riavere i nostri compagni caduti al nostro fianco, dovremo acquistarli tramite i negozi sul campo, come eravamo abituati a farlo nel classico battle royale. Per incentivare i videogiocatori ad esplorare la nuova Rebirth Island sono state create delle apposite sfide ed obiettivi a tempo limitato. Se riuscirete a compiere tutte le task richieste otterrete due progetti leggendari esclusivi, oltre che una serie di skin ed elementi estetici.

Novità a Verdansk

Img 3550

Anche la nostra cara vecchia Verdansk ha ricevuto importanti novità per portare un po' di aria fresca al gameplay e meccaniche di gioco. Sulla mappa è stato aggiunto un nuovo bunker, raggiungibile attraverso la pista d'atterraggio dell'aeroporto, dove è comparso un enorme cratere. Scendendo lungo questo buco nel terreno vi troverete all'interno dei laboratori segreti di Verdansk, dove otterrete le classiche casse dell'equipaggiamento, ma non sarà facile affrontare altri giocatori in questi spazi ristretti.

Quando verrete uccisi da qualche avversario vi troverete di fronte ad una piacevole sorpresa. Il vostro corpo, invece che essere trasportato nel classico gulag, verrà legato in una stanza sotterranea davanti a dei monitor in pieno stile Black Ops. Da qui dovrete attendere il vostro turno per partecipare al classico match 1 vs 1. Cambia quindi la mappa di questa meccanica di gioco che riprende le sembianze della sempreverde Nuketown. Le regole rimangono le stesse, se si vince lo scontro, si ritorna in partita con il resto del team o in singolo, se si perde i nostri compagni dovranno acquistarci tramite gli appositi negozi sul campo di battaglia. Infine sono state aggiunte più di 30 nuove armi direttamente dall'arsenale di Black Ops Cold War. Troveremo infatti vecchie glorie come il fucile tattico M16, la mitraglietta AK-74U ed il potente AUG. Queste armi potranno essere raccolte facilmente sulla mappa di Verdansk e Rebirth Island, oppure equipaggiate nel nostro setup personalizzato ottenibile tramite l'approvvigionamento. Nei prossimi giorni qui sulle pagine di Multiplayer arriverà una guida dedicata alle migliori armi di Black Ops Cold War disponibili gratuitamente su Warzone. Rimanete quindi sintonizzati per scoprire come aggiornare il vostro equipaggiamento e dominare i match di battle royale. Piccola nota anche per le versioni Playstation 5 e Xbox Series X del gioco, che continuano a girare in retrocompatibilità. Gli sviluppatori infatti non hanno rilasciato ancora una vera e propria patch next-gen del gioco, quindi oltre ad un frame rate più elevato, non sono ancora presenti ulteriori miglioramenti.