Cooler Master MS110, la prova

Una combinazione mouse/tastiera dall'ottimo rapporto qualità/prezzo

SPECIALE di Luca Olivato   —   29/12/2019
3

Se state pensando ai regali di Natale, dovreste tenere in seria considerazione il kit MS110 prodotto da Cooler Master: all'interno di un'unica, elegante confezione, contraddistinta come di consueto da inserti viola su sfondo nero, si trovano tastiera e mouse di ottima fattura. In prossimità delle frecce direzionali è stato praticato un foro che permette di toccare con mano la tecnologia proprietaria "mem-canica". Si tratta dell'evoluzione della Materkeys Lite L che avevamo recensito circa tre anni fa (e del meno pubblicizzato Masterset MS120), e gode degli aggiornamenti stilistici e tecnologici che il produttore di Taiwan ha introdotto negli ultimi mesi. All'interno, oltre ai due dispositivi, troviamo solo un flyer che elenca le macro predefinite per controllare la tastiera: una scelta fatta sia per contenere le dimensioni della scatola che i costi, visto che è proposta al pubblico ad un prezzo di soli 50 euro.

Ms110 Us 02 Zoom

Tastiera

Come scritto poco sopra, la tastiera è di tipo "mem-canico", ossia utilizza una MEMbrana come base sulla quale poggiano dei pulsanti meCCANICI compatibili con lo standard Cherry MX che restituiscono un feedback tattile simile a quello delle più costose tastiere meccaniche. I pulsanti hanno una corsa di 3,6mm con attivazione a 1,2mm e forza di attuazione pari a 45 cN; sono dotati di tecnologia anti-ghosting (fenomeno a causa del quale il sistema non riconosce l'input quando i tasti vengono premuti in rapida successione), utile non solo ambito gaming ma anche per chi è particolarmente veloce nella dattiloscrittura. Il produttore garantisce un ciclo di vita di circa cinquanta milioni di pressioni per tasto, che è un buon valore. La scocca è la stessa della MK750 che avevamo provato un anno fa: cambia il materiale, visto che in questo caso è stata utilizzata esclusivamente la plastica, anche se di ottima qualità. Sempre per il medesimo motivo non c'è alcun tasto dedicato ai controlli multimediali che nei dispositivi più costosi si trova nella zona sopra il tastierino numerico. A differenza della Masterkeys L è leggermente meno squadrata, ma mantiene lo stile essenziale che contraddistingue tutto il portfolio più recente di Cooler Master. Le dimensioni sono infatti di 440mm di lunghezza, 134mm di profondità e 40mm di altezza.

Il profilo basso, oltre a lasciare completamente esposti i tasti, non maschera la tradizionale membrana bianca: a computer spento l'effetto estetico non è dei migliori, ma cambia completamente quando sono attivati i led RGB. Il device di Cooler Master, essendo pensato per i giocatori, infatti non si fa mancare la retroilluminazione, le cui sei zone sono governate dalla combinazione del tasto Fn con alcuni dei tasti funzione. Nota di colore: nella zona inferiore della tastiera, e quindi invisibile nell'utilizzo quotidiano, oltre ai quattro piedini in teflon che garantiscono un buon livello di attrito, è presente anche il logo CM illuminato.

Ms110 Us 06 Zoom

Mouse

A completare il corredo c'è anche un mouse ottico che esteticamente è identico al fratello maggiore CM110. Realizzato interamente in plastica, è coperto da una membrana di gomma sulla parte superiore che lo rende molto gradevole da tenere in mano anche durante le sessioni prolungate in cui si può verificare la sudorazione del palmo. La forma "quasi" perfettamente simmetrica lo rende utilizzabile anche dai mancini; utilizziamo le virgolette perché sul lato sinistro sono presenti due pulsanti per la navigazione pensati per essere attivati naturalmente dal pollice. Il peso, di 89 grammi, rappresenta un ottimo compromesso tra stabilità e rapidità nei movimenti, mentre le dimensioni compatte (116mm in lunghezza, 62,8 in larghezza e 38 in altezza) non lo rendono confortevole per le mani più grandi. È dotato del sensore PixArt 5050 che garantisce una precisione fino a 3200 DPI, raggiungibili passando attraverso altri tre profili predefiniti (400, 800, 1600) che si selezionano col piccolo pulsante posto sotto la scroll wheel. Sulla base troviamo tre piedini in teflon che favoriscono lo scorrimento. Anche l'MS110 è caratterizzato da illuminazione RGB. Ci sono tre zone indipendenti: i profili laterali, la rotellina e il logo Cooler Master alla base del mouse, che si controllano, anche in questo caso, tramite la combinazione del selettore dei DPI con gli altri tasti.

Ms110 Us 05 Zoom

Impressioni di utilizzo

Nelle nostre sessioni l'accoppiata di Cooler Master si è comportata piuttosto bene. Chi scrive molto farà fatica ad adattarsi alla tecnologia "memcanica" che, pur non essendo afflitta dal fenomeno di ghosting, è ovviamente meno "chirurgica" delle tradizionali keyboard meccaniche. Le differenze si assottigliano in fase di gioco, dove si utilizzano prevalentemente i tasti WASD e non sempre è necessario premerli in rapida successione. Abbiamo provato con soddisfazione sia Shadow of the Tomb Raider (nessun problema nel comandare la nostra Lara in giro par Paititi) sia PlayerUnknown Battlegrounds, l'epico Battle Royale che non fa certo della frenesia una delle sue carte migliori. Passando a qualcosa di più movimentato, come Insurgency: Sandstorm, il comportamento della tastiera è stato soddisfacente, mentre il titolo ha messo alla corda il sensore del mouse. Il limite a 3200 DPI risulta un po' basso per i titoli più frenetici ma anche per chi dispone di schermi ultra widescreen e preferisce una maggiore reattività del dispositivo di puntamento, anche se, verosimilmente i possessori di questi monitor possono permettersi prodotti di fascia di prezzo superiore.

Commento

Prezzo
50 €
Multiplayer.it

7.8

Nel complesso l'MS110 è una valida scelta per chi non dispone di un budget elevato: ad un prezzo di circa 50 euro è possibile portarsi a casa un'accoppiata i cui punti di forza sono sicuramente la solidità costruttiva, l'estetica e l'illuminazione RGB. Chi proviene da dispositivi economici sarà in grado di apprezzare il feedback tattile della tastiera mem-canica, mentre il "downgrade" per gli utilizzatori delle classiche meccaniche non è indolore. Anche il mouse svolge un egregio lavoro nella quotidianità, mostrando un po' il fianco solo nei titoli più frenetici. In conclusione un acquisto da consigliare per un aggiornamento economico ma di indubbia qualità.

PRO

  • Solidità costruttiva
  • Prezzo competitivo
  • Illuminazione RGB
CONTRO
  • La precisione del mouse non è tra le più elevate
  • Difficile fare il downgrade per chi utilizza tastiere meccaniche tradizionali