Crash Bandicoot 4 è il gioco del mese di ottobre

Nessuno ce la fa contro il peramele, Crash Bandicoot 4: It's About Time è il gioco del mese di ottobre 2020 secondo redazione e lettori di Multiplayer.it.

RUBRICA di Giorgio Melani —   04/11/2020
11

Il mese di ottobre 2020 ha avviato questa storica stagione autunnale dei videogiochi nel migliore dei modi, con un bel numero di titoli di interesse tra i quali poter scegliere il gioco del mese, che a quanto pare è però risaltato nettamente e senza troppa battaglia né presso la redazione né tra i lettori. Il gioco più votato è risultato essere Crash Bandicoot 4: It's About Time, a dimostrazione di come la serie Activision abbia ancora un bel po' di linfa vitale al suo interno, a prescindere dalle rievocazioni nostalgiche che potevano essere tirate in ballo con il successo della raccolta di remaster Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy. In questo caso abbiamo a che fare con un capitolo tutto nuovo che ha comunque avuto un ottimo riscontro, cosa che evidenzia il potenziale che un personaggio del genere ha ancora da esprimere anche a distanza di più di vent'anni dalla sua comparsa originale.

Copy Of Copy Of Gioco Del Mese Prova


Tuttavia, anche le altre proposte erano molto interessanti e anche per il mese appena trascorso abbiamo potuto rilevare l'enorme varietà di generi ed esperienze di gioco proposte dall'industria videoludica: abbiamo visto gli sportivi classici a cadenza annuale con FIFA 21, gli horror con Amnesia: Rebirth e The Dark Pictures: Little Hope, gli strategici assortiti con Pikmin 3 Deluxe e Age of Empires 3: Definitive Edition, gli open world con Watch Dogs: Legion ed esperienze variegate come Super Mario Bros. 35, Star Wars: Squadrons e Mario Kart Live: Home Circuit, con alcune soluzioni di gioco veramente molto originali tra queste proposte ottobrine. Alla fine Crash ha stravinto su tutti i fronti, ma questo non significa che non ci sia spazio per altri giochi davvero molto interessanti usciti nel corso del mese appena concluso, che proviamo a ripercorrere.

La scelta della redazione

La votazione in redazione, come spesso accade, non ha portato propriamente a un plebiscito: considerando il campione ristretto e i gusti decisamente variegati dei componenti della squadra in questione, il margine con cui il gioco del mese si è affermato sugli altri è stato piuttosto esiguo. In ogni caso, la vittoria è andata comunque a Crash Bandicoot 4: It's About Time, che però ha dovuto faticare forse un po' più del previsto per superare gli altri. Il nuovo platform di Toys for Bob riesce ad andare oltre la rievocazione nostalgica e a proporre un'esperienza effettivamente fresca, pur recuperando diverse caratteristiche fondamentali che hanno reso celebre la serie Activision, aprendo però il tutto a un level design più ampio ed elaborato. Per tutti questi motivi, il gioco è stato apprezzato anche da chi non adora più di tanto il peramele in questione, come alcuni della redazione.

Watch Dogs Legion 1


Le parti alte della classifica sono però molto affollate, tanto che i distacchi fra i vari titoli si misurano in singole unità e si trovano anche alcuni pari merito. In seconda posizione, vicinissimo a Crash, c'è Watch Dogs: Legion, il nuovo gioco Ubisoft che porta avanti la particolare storia di hacking e ribellione anarchica in questo caso all'interno di una Londra del futuro. L'elaborazione dell'ambientazione e la qualità tecnica del gioco sono gli elementi che risaltano probabilmente più degli altri, con il titolo che risulta anche una discreta vetrina tecnologica per la next gen, nonostante non sia stato ancora valutato pienamente in tale forma. A chiudere il podio troviamo due giochi insieme sullo stesso gradino, ovvero Ghostrunner, l'interessante action ad ambientazione cyberpunk, e Star Wars: Squadron, che a sorpresa ha convinto un po' tutti con il suo ritorno alla formula classica di Tie Fighter e X-Wing con una simulazione (tendenzialmente arcade) di vecchio stampo.

La scelta dei lettori

Il risultato emerso dal sondaggio diffuso ai lettori risulta ben più netto di quello uscito dalla votazione redazionale, anche se il gioco del mese anche in questo caso è lo stesso, ovvero sempre Crash Bandicoot 4: It's About Time. Il marsupiale in questo caso ha praticamente annichilito la concorrenza, imponendosi con una maggioranza schiacciante in termini di percentuale di preferenze raccolte. Anche in questo caso, considerando la demografia variegata del pubblico del sito, è probabile che il successo sia dovuto a un misto tra ricordi felici del passato videoludico e qualità intrinseca del gioco, che è effettivamente indiscutibile in questo caso. Per trovare il secondo classificato bisogna scendere veramente di molto, con Watch Dogs: Legion che ha raccolto praticamente un terzo dei voti andati a Crash, ma risultando comunque uno dei giochi indubbiamente più apprezzati del mese.

Pikmin 3 Deluxe 13


Per il resto, i voti rimanenti sono distribuiti su un'ampia varietà di titoli, che dimostrano come la qualità media dell'offerta di ottobre 2020 sia stata alquanto alta, o quantomeno che ci siano state proposte praticamente per tutti i gusti, al di là del gioco di grosso calibro che ha catalizzato l'attenzione. Troviamo dunque quasi appaiati Doom Eternal: The Ancient Gods e Pikmin 3 Deluxe, due giochi caratterizzati da stile, struttura e atmosfere praticamente opposti, mentre poco sotto Amnesia: Rebirth ricorda come l'horror in stile Frictional sia ancora ben apprezzato da buona parte dell'utenza, anche dopo i vari capitoli e le variazioni emerse negli anni. Per il resto, le preferenze si sono distribuite equamente tra Star Wars: Squadrons, Super Mario Bros. 35, Mario Kart Live: Home Circuit, Age of Empires 3: Definitive Edition, Ghostrunner e The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel.