Cyberpunk 2077, l'analisi su Xbox One S e Xbox Series S

Dopo il nostro approfondimento tecnico dedicato alle versioni PlayStation di Cyberpunk 2077, ecco la medesima analisi effettuata su Xbox One S e Xbox Series S

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   13/12/2020
86

Cyberpunk 2077 non gira bene su PS4 e Xbox One, questo ormai è ampiamente assodato. Il titolo di CD Projekt RED riesce a essere tanto impattante e straordinario su PC quanto traballante e problematico sulle piattaforme di precedente generazione. Una differenza che molti si aspettavano, del resto parliamo pur sempre di un progetto parecchio ambizioso sul piano tecnico, ma che pochi immaginavano sarebbe stata tanto marcata.

Così, mentre le azioni dello studio polacco accusano il colpo, riflettendo in maniera eloquente l'attuale disappunto degli utenti console, che potrebbero aver perso tutta la stima che nutrivano nei confronti del team autore di The Witcher, cerchiamo di capire come stanno effettivamente le cose. Dopo l'analisi tecnica delle versioni PlayStation, ecco come si comporta Cyberpunk 2077 su Xbox One S e Xbox Series S.

Xbox One S

Cyberpunk 2077 Xbox One 03

Se c'è una cosa che si nota fin da subito è che Cyberpunk 2077 fa una gran fatica a girare su Xbox One S. Il modello base dell'ex ammiraglia Microsoft si pone come la piattaforma meno prestante fra quelle su cui il gioco è disponibile, dunque c'era da aspettarsi qualche grosso compromesso, ma qualcosa è andato evidentemente storto in fase di ottimizzazione.

Cerchiamo di spiegarci: quando si adatta un gioco a uno specifico hardware, ci si pone un target per quanto concerne le performance e si procede dunque ad alleggerire il carico computazionale perché tale target venga rispettato il più frequentemente possibile. Ciò significa naturalmente abbassare la risoluzione, la qualità delle texture e degli effetti, il livello di dettaglio generale e così via, fino a raggiungere il risultato desiderato.

Cyberpunk 2077 Xbox One 04

Quando vedete un titolo dotato di un frame rate perfettamente consistente, nella realtà dei fatti le risorse hardware a disposizione degli sviluppatori avrebbero consentito di farlo girare anche più velocemente nella maggior parte delle situazioni, ovverosia è presente un avanzo prestazionale che viene nascosto, spesso usando la sincronia verticale come stabilizzante. Quando invece vedete un gioco in cui si verificano dei cali, è stata fatta una scelta diversa: accettare qualche occasionale incertezza per poter conservare una maggiore qualità visiva.

Come dicevamo, su Xbox One S qualcosa è andato storto perché, nonostante una risoluzione che scende al di sotto dei 720p portandosi dietro un evidente carico di artefatti da ricostruzione, una gran quantità di texture poco definite e una qualità visiva generale sostanzialmente inferiore rispetto a quanto visto su PC, il frame rate si attesa sui 20-23 fotogrammi durante le situazioni più tranquille e banali, ad esempio durante le primissime sequenze nel bar o quando ci troviamo nel nostro appartamento.

Cyberpunk 2077 Xbox One 06

Come immaginerete, se nelle fasi statiche e tranquille le prestazioni del gioco sono queste, quando la situazione comincia a movimentarsi il frame rate scende pericolosamente verso i 15-17 fps e di conseguenza anche la giocabilità va a farsi benedire, visto che diventa quasi impossibile mirare e sparare laddove si rinunci all'aggancio automatico dei bersagli; o anche semplicemente guidare senza che lo scenario scatti vistosamente, caricando le texture in puntuale ritardo.

La sensazione è quella di trovarsi di fronte a un gioco per PC di ultima generazione che stiamo cercando di far girare su di un laptop con scheda video integrata. Tutti i preset sono regolati al minimo, così come la risoluzione, ma nonostante ciò l'esperienza che ne viene fuori risulta inequivocabilmente compromessa. Detto questo, non abbiamo riscontrato crash (che sembrano invece frequenti su PlayStation) e pensavamo che i caricamenti sarebbero stati più lenti, mentre ci vogliono circa 55 secondi per entrare in gioco dopo aver selezionato un salvataggio. Poteva andare decisamente peggio.

Xbox Series S

Cyberpunk 2077 Xbox Series S 03

Pur restando nell'ambito della retrocompatibilità e facendo dunque riferimento alla versione disegnata per le console di precedente generazione (qualunque cosa significhi, a questo punto), Xbox Series S rappresenta per molti versi un ottimo compromesso per chi desidera giocare con Cyberpunk 2077. A cominciare dai caricamenti, che grazie all'SSD NVMe M.2 della console next-gen economica di Microsoft richiedono solo 15 secondi per portarci in-game dopo aver selezionato un salvataggio, contro i circa 20 di PS5.

Il confronto con la nuova piattaforma Sony non è stato fatto a caso. Come certamente saprete, se avete letto la nostra analisi delle versioni PlayStation di Cyberpunk 2077, il titolo di CD Projekt RED gira su PS5 a 60 fps ma con una risoluzione che apparentemente non si spinge oltre i 1080p. Ebbene, su Xbox Series S il frame rate è bloccato a 30 fotogrammi, molto stabili, ma la risoluzione dinamica raggiunge un picco di 1296p.

Cyberpunk 2077 Xbox Series S 05

Considerando il prezzo della piccola console Microsoft, è chiaro che risultati del genere sono sorprendenti e siamo davvero curiosi di vedere come si comporterà Series S quando arriverà finalmente l'upgrade next-gen, che sulla carta dovrebbe avvicinare le piattaforme di nuova generazione a ciò che è possibile ottenere oggi sui PC di fascia alta.

Tuttavia è bene sottolineare che, allo stato attuale, Cyberpunk 2077 gira su Xbox Series S esattamente come avrebbe dovrebbe fare, in un mondo ideale, su Xbox One S: con una grafica nitida a 1080p o poco meno, con un open world discretamente denso e con un frame rate stabile. Non c'è (ancora) nulla di next-gen in questa conversione ed è bene tenerlo presente laddove si desideri provare l'esperienza al meglio delle sue possibilità.