Activision: due giochi non annunciati su serie conosciute in arrivo quest'anno 12

Activision ha in programma due giochi tratti da serie conosciute tra le proprietà intellettuali del publisher per quest'anno, oltre al nuovo Call of Duty.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   06/05/2020

Activision potrebbe avere dei revival previsti per quest'anno, come due giochi non ancora annunciati ma basati su proprietà intellettuali note attualmente in sviluppo e previsti arrivare nei prossimi mesi, entro la fine del 2020 o inizio del 2021.

Potrebbe dunque trattarsi di un remake o un remaster di qualche tipo, se non qualcosa di nuovo come un capitolo successivo o uno spin-off di qualche serie famosa. I sospetti ricadono in particolare su Crash Bandicoot, sebbene le possibilità si siano alquanto esaurite essendo già stato protagonista della trilogia rimasterizzata e del ritorno del suo racing con Crash Team Racing: Nitro-Fueled, entrambi giochi di grande successo.

Potrebbe dunque trattarsi di un qualcosa di nuovo e nella medesima situazione ci sarebbe anche Spyro. Altrimenti, tra i principali indiziati c'è Tony Hawk Pro Skater, protagonista di una serie di interessanti voci di corridoio proprio di recente.

L'informazione sul ritorno di due giochi appartenenti a serie note arriva dalla conferenza di ordine finanziario organizzata dal publisher nelle ore scorse, dalla quale è emerso anche che Call of Duty 2020 avrà una uscita senza ritardi.

"Con l'arrivo della seconda metà dell'anno, il nostro programma prevede un nuovo Call of Duty principale e due uscite basate sulla nostra estesa libreria di proprietà intellettuali Activision, oltre all'espansione Shadowlands di World of Warcraft", ha affermato il CFO della compagnia, Dennis Durkin.

Activision