Battlefield 2042 sarà solo online, dettagli sui bot AI Soldiers e Specialisti

Battlefield 2042 potrà essere giocato anche in singolo contro gli AI Soldier ma sarà utilizzabile comunque solo online, altre informazioni sui bot.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   14/07/2021
56

Battlefield 2042 è stato illustrato in maniera un po' più precisa da DICE attraverso una serie di nuove informazioni rilasciate dagli sviluppatori, che hanno riguardato anche il fatto che il gioco sarà esclusivamente online e l'applicazione degli AI Soldier, ovvero i bot che verranno implementati nel nuovo capitolo con le loro differenze rispetto agli Specialisti.

Il primo aspetto può apparire un po' controverso: come sappiamo infatti Battlefield 2042 è un gioco solo multiplayer, tuttavia è possibile giocare in single player utilizzando esclusivamente AI Soldiers, ovvero i soldati gestiti dall'intelligenza artificiale, come nemici. Sebbene tecnicamente non ci siano elementi multiplayer in questo frangente, DICE ha riferito che "l'ambientazione sarà online", ovvero il gioco dovrà comunque essere connesso a internet anche in questo caso.

Battlefield 2042 sarà solo multiplayer ma potrà essere giocato in singolo contro i bot, rimanendo comunque online
Battlefield 2042 sarà solo multiplayer ma potrà essere giocato in singolo contro i bot, rimanendo comunque online

"Battlefield 2042 è un'esperienza esclusivamente multiplayer", ha riferito DICE, "dunque sebbene si possa giocare in Solo contro gli AI Soldier per poter fare un po' di addestramento, sarà comunque in un contesto online". Dunque sembra non ci sia la possibilità di giocare offline nemmeno in assenza di altri giocatori.

Gli AI Soldier possono essere utilizzati dal gioco nel multiplayer standard per "tappare i buchi" lasciati dai giocatori, in modo da riempire lo spazio lasciato fuori da una disconnessione o per bilanciare le squadre nel caso in cui non si raggiunga il numero massimo di 128 o 64 giocatori, oppure nella modalità cooperativa per consentire a un gruppo di giocatori di combattere contro i bot, o infine giocando da soli contro la CPU per allenamento. Ci sarà comunque un limite massimo di bot impiegati e in Battlefield 2042 c'è comunque sempre la priorità data ai giocatori reali nel matchmaking.

D'altra parte, gli AI Soldier, ovvero i bot utilizzati in Battlefield 2042, saranno comunque diversi dai personaggi controllati dai giocatori. Sebbene siano studiati in modo da poter offrire una sfida impegnativa, con la capacità anche di guidare veicoli ed effettuare variazioni comportamentali, non avranno le caratteristiche degli Specialisti.

Gli Specialisti sono infatti le 10 classi di combattenti che possono essere utilizzati dai giocatori, e si distinguono per la presenza ognuno di una specialità e un tratto, che ne modificano le abilità e lo stile di combattimento, oltre ai diversi equipaggiamenti che possono utilizzare. Gli AI Soldier non sono in grado di usare specialità e tratti e sono dunque limitati dal punto di vista delle possibilità di attacco, difesa e spostamento.

Questa informazione e altre, come il fatto che un playtest tecnico sul crossplay è previsto questa estate, sono riportate anche nella nuova anteprima della modalità All-Out Warfare.