Cyberpunk 2077: il multiplayer necessita di più tempo, ecco perché 31

Il multiplayer di Cyberpunk 2077 non sconfesserà i capisaldi delle opere realizzate da CD Projekt RED.

NOTIZIA di Davide Spotti —   16/09/2019

CD Projekt RED ha attraversato una lunga fase di ricerca relativa alla modalità multiplayer di Cyberpunk 2077, al fine di assicurare che i contenuti proposti si adattino perfettamente alla lore del gioco.

Interpellato da VGC al Tokyo Game Show 2019, il level designer Max Pears ha spiegato che il multigiocatore necessita di adattarsi ai metodi con cui il team polacco è solito progettare i suoi giochi. Viene dunque lasciata intendere la presenza di un forte legame con la componente narrativa del titolo.

Il mese scorso CD Projekt RED aveva confermato di voler introdurre una modalità multiplayer in Cyberpunk 2077, ma solo successivamente al lancio del gioco e al rilascio dei DLC gratuiti.

Quando VGC ha chiesto a Pears perché sia stato così importante dedicare un prolungato lavoro di ricerca a questo segmento dell'opera, lo sviluppatore ha risposto: "Non posso rivelare troppo perché i lavori sono ancora in corso, ma questa scelta è stata presa per assicurarci che il multiplayer si adatti alla lore del mondo e risulti adatto."

"Deve adattarsi anche a chi siamo come azienda, perché per noi la storia è molto importante. Inoltre deve adattarsi al modo in cui progettiamo e distribuiamo i giochi. Ecco perché è stato così importante passare attraverso il processo di ricerca e sviluppo: non dobbiamo limitarci solo ad aggiungere ulteriori contenuti ma dobbiamo proporre un multiplayer coerente con le nostre convinzioni e la nostra filosofia di design."