Final Fantasy 16: doppiaggio e motion capture completati, inglese come lingua principale

Final Fantasy 16 sembra basarsi sull'inglese e su attori occidentali come base per il doppiaggio e il performance capture, con il giapponese solo in seguito.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   25/07/2021
83

Final Fantasy 16 prosegue il suo sviluppo e a quanto pare Square Enix dovrebbe aver concluso le registrazioni per quanto riguarda il doppiaggio e il motion capture facciale, effettuate entrambe prima in inglese, con una successiva nuova versione in giapponese.

Si tratta di un caso piuttosto strano, perché una produzione nipponica di questo genere si suppone venga svolta partendo da attori e doppiatori giapponesi, successivamente ri-doppiata poi in inglese per i mercati esteri, ma Final Fantasy 16 ha sovvertito evidentemente questa tradizione.

Non è una notizia ufficiale perché viene riportata su Twitter dall'utente Ash che si riferisce a un'affermazione fatta da Naoki Yoshida durante un'apparizione in TV nel corso dello show Washagana: in base a questa, sembra che il team abbia concluso le registrazioni vocale e il performance capture con voci in inglese e verosimilmente attori anglosassoni o comunque occidentali.

Interrogato ulteriormente sulla questione, Ash ha confermato che la lingua inglese è stata adottata come base di partenza per Final Fantasy 16, con Yoshida che pare abbia "specificamente menzionato come volesse l'inglese britannico come base e il capture dei volti degli attori di conseguenza a questo, con le registrazioni in giapponese che verranno eseguite nelle settimane successive".


Sebbene questa sembri una piccolezza, si porta dietro delle considerazioni molto interessanti: prima di tutto ci dice che lo sviluppo di Final Fantasy 16 è proseguito fino alla conclusione del performance capture, ovvero della registrazione degli attori per le fasi di recitazione e registrazione dei dialoghi.

L'altra questione riguarda il fatto che, probabilmente, i modelli utilizzati per la costruzione dei personaggi potrebbero essere attori occidentali, cosa che comporterebbe delle differenze stilistiche nella resa delle animazioni facciali e nella costruzione dei dialoghi, essendo l'inglese la base di partenza, a quanto pare.

Per il resto, c'è ancora da aspettare per il gioco considerando che secondo alcune informazioni Final Fantasy 16 potrebbe essere mostrato di nuovo nel 2022, non essendo probabilmente nemmeno al TGS 2021.