Fortnite: Ninja si scaglia contro lo stream sniping a pagamento 58

A quanto pare, come spiegato da Reverse2K e Ninja, lo stream sniping ha raggiunto nuovi livelli di complessità con l'aggiunta anche di taglie sugli streamer che fanno guadagnare denaro colpendoli.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/01/2020

Come ogni streamer ben sa, e Ninja probabilmente più degli altri, lo stream sniping è un problema endemico dei videogiochi multiplayer competitivi, ma la questione diventa particolarmente fastidiosa se ci vanno di mezzo dei soldi con le uccisioni a pagamento.

Lo stream sniping esiste da tempo, ed è una pratica attraverso la quale alcuni utenti seguono attentamente uno streaming video in modo da ottenere informazioni precise sulla posizione di uno streamer per poterlo poi colpire nella partita multiplayer, o comunque utilizzare le informazioni ottenute per tendere trappole e simili.

Non è una pratica illecita ed è difficilmente evitabile, per questo rimane piuttosto florida, tanto da aver raggiunto nuovi livelli di complessità. Secondo quanto riferito da Ninja, in una partita in streaming ovviamente a Fortnite, ci sono dei canali Discord appositamente organizzati per fornire informazioni per lo stream sniping.

Inoltre, queste chat Discord offrono anche delle ricompense in denaro per chi colpisce gli streamer utilizzando le informazioni raccolte dai video. "È così stupido", ha commentato Reverse2K, il compagno di Ninja, al riguardo. "Paghi 10 dollari per entrare nel Discord e puoi ottenere 100 dollari come taglia su Ninja", ha spiegato Reverse2K allo streamer.