Fortnite rimosso anche da Android, Epic Games fa causa a Google

Dopo i clamorosi risvolti della guerra tra Fortnite e Apple, il gioco è stato rimosso anche da Google Play Store e tolto dunque dai dispositivi Android, dando vita a un'ulteriore causa legale.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   14/08/2020
123

Fortnite è stato rimosso anche dai dispositivi Android, e il risultato di tale azione è che Epic Games ha fatto causa a Google così come l'aveva fatta ad Apple solo poche ore prima.

Nel caso ve lo foste persi, nella giornata di ieri Fortnite è stato rimosso dall'App Store per via dell'introduzione di un sistema di pagamento proprietario, che non concede alla casa di Cupertino il tradizionale 30% su tutti gli acquisti effettuati in-game.

Essendosi evidentemente preparata con largo anticipo a tale rappresaglia, Epic Games ha pubblicato un trailer che si rifà al celebre spot Apple del 1984 e intentato una causa legale nei confronti del colosso americano.

Dopodiché, appunto, la stessa identica situazione si è verificata con il Google Play Store: Fortnite è stato rimosso dai dispositivi Android e il team di sviluppo ha deciso di adire le vie legali nei confronti di Google.

A questo punto quella che immaginavamo come una battaglia fra Epic Games e Apple si è trasformata in qualcosa di diverso, un'azione mirata contro le regole del mercato mobile e i suoi principali attori.

Quali saranno le conseguenze di questa situazione? Per il momento si moltiplicano le aziende che hanno espresso solidarietà nei confronti degli autori di Fortnite, a cominciare da Spotify, che in passato ha avuto gli stessi problemi con Apple.