Fortnite rimosso dall'App Store: Apple non approva il nuovo sistema di pagamento

La guerra tra Epic Games ed Apple ha ufficialmente inizio: Fortnite Battaglia Reale è stato ufficialmente rimosso dall'App Store, ecco perché.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   13/08/2020
113

Fortnite è stato rimosso dall'App Store. Nel momento in cui scriviamo non troverete il Battle Royale di Epic Games con la funzione "cerca" dello store digitale di Apple, né potrete metterlo in download. La società della Mela ha deciso così di reagire con il pugno di ferro ai recenti eventi legati a Fortnite su piattaforme mobile.

Facciamo un piccolo passo indietro, per comprendere meglio la vicenda. Nella giornata di oggi, giovedì 13 agosto 2020, gli sviluppatori di Epic Games hanno introdotto un nuovo sistema di pagamento, esclusivamente nelle versioni di Fortnite per smartphone Android e dispositivi iOS. Questo nuovo metodo di pagamento consente di evitare la tassazione del 30% da parte di Google ed Apple, perché i giocatori ad ogni acquisto versano il proprio denaro direttamente ad Epic, bypassando un sistema consolidatosi negli anni e da sempre ancorato agli store digitali dei device.

Era chiaro che Google ed Apple non avrebbero gradito la novità, a causa delle perdite economiche: di certo, però, era difficile aspettarsi la rimozione diretta di Fortnite dall'App Store di Apple, e in così breve tempo. Adesso la situazione si complica, perché su Android Epic Games potrebbe sempre tornare al vecchio metodo del client scaricabile dal sito web ufficiale, se Google dovesse imitare Apple. Ma su iPhone e iPad non c'è vita al di fuori dell'App Store: le società troveranno un accordo?

Tim Sweeney aveva accusato Google ed Apple di monopolio nel mercato mobile... e vista la recente mossa della Mela, forse non aveva tutti i torti, non credete?