Halo Infinite: la parte sandbox è conclusa, 343 Industries si dedica alla ripulitura

Halo Infinite è praticamente completo al 90%, con la parte sandbox conclusa e i contenuti pronti, 343 Industries si dedica alla ripulitura generale.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   29/01/2021
94

Halo Infinite è stato protagonista di un nuovo aggiornamento sullo stato dei lavori da parte di 343 Industries, dal quale è emerso che la componente sandbox del gameplay è praticamente conclusa in termini di sviluppo, con il team che si sta dedicando soprattutto alla ripulitura del gioco.

Considerando che l'uscita è prevista per l'autunno 2021, si tratta di un sacco di tempo da dedicare alla ripulitura generale, ma considerando l'ampiezza di Halo Infinite e l'importanza del suo comparto multiplayer, i lavori su bilanciamento e raffinamento hanno una grande importanza in tutto il bilancio.

Come era stato annunciato in precedenza, 343 Industries ha intenzione di accompagnare questo periodo di attesa per il lancio con aggiornamenti mensili sullo sviluppo, di cui questo update rappresenta il primo appuntamento del 2021. Da questo è emerso anche il fatto che ogni arma e strumento ha uno scopo specifico nel gameplay, oltre a qualche dettaglio sullo stato dei lavori.

Da qui è emerso che praticamente il 90% dei contenuti sono praticamente conclusi e i prossimi mesi verranno impiegati soprattutto alla soluzione di problemi e miglioramenti generali. "Il team del sandbox è super impegnato", ha spiegato comunque il deisnger Quinn DelHoyo. "Abbiamo tutti al lavoro alla soluzione di bug sui contenuti di lancio e anche su quello che verrà in seguito attraverso gli aggiornamenti, come nuovi veicoli, equipaggiamenti etc."

"Stiamo sostanzialmente effettuando testing a raffica e cercando modi di migliorare ed evolvere tutto. Tutti i nostri contenuti di lancio sono già disponibili e vengono provati quotidianamente, ma ci vogliono comunque parecchi sforzi per portare tutto dal 90% al 100% di qualità, pronto per essere distribuito".

Halo Infinite 00001