Indiana Jones: il nuovo gioco di MachineGames è in piena produzione, dopo Deathloop

Indiana Jones sembra essere entrato in fase di produzione piena, secondo il curriculum di uno sviluppatore di MachineGames che ha concluso i lavori su Deathloop.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/05/2021
159

Indiana Jones, il nuovo gioco da parte di Bethesda e MachineGames, si trova attualmente in fase di piena produzione, in base a quanto emerso da un curriculum di uno sviluppatore del team, che ha lavorato in precedenza anche a Deathloop.

Ovviamente non è un'informazione ufficiale, visto che ci si basa su indizi molto vaghi a partire da brevi menzioni su un curriculum, ma se non altro quest'ultimo sembra una fonte veritiera, trattandosi del profilo LinkedIn di Rik Nieuwdorp, Lighting Artist di MachineGames.

Come riportato da Timur222 su Twitter, ormai specializzato nello scandagliare curriculum e profili LinkedIn alla ricerca di informazioni, Nieuwdorp è un esperto di gestione dell'illuminazione nello sviluppo di videogiochi che ha lavorato anche su Deathloop fino al febbraio 2021, ma da marzo 2021 ha iniziato a lavorare in maniera stabile su Indiana Jones.

Non vengono forniti dettagli sul gioco né sulla sua occupazione al di là di un semplice "lighiting artist" proprio per l'impossibilità di parlare del nuovo titolo di Indiana Jones, ancora in gran parte segreto, ma a quanto pare si trova ora in piena produzione.

In base ai dettagli riportati sul suo profilo, veniamo anche a sapere che il lavoro di MachineGames su Deathloop a quanto pare è concluso: gli autori del gioco sono gli Arkane Lyon, ma evidentemente hanno ottenuto supporto da MachineGames per portare a termine i lavori sull'esclusiva temporale per PS5.

Conclusi questi, il team a quanto pare si sta ora dedicando pienamente al nuovo Indiana Jones, di cui attendiamo ulteriori notizie. Per chi non avesse seguito la questione, il gioco in questione è stato annunciato da Bethesda e LucasFilm Games con un breve teaser trailer che non ha mostrato praticamente nulla dei suoi contenuti, anche se dagli indizi qualche fan ha intuito che potrebbe essere ambientato in Italia.