Konami sta ristrutturando le divisioni per la produzione di videogiochi

Nel documento dei risultati fiscali dello scorso anno, Konami ha annunciato che chiuderà le divisioni produttive di videogiochi per una ristrutturazione interna.

NOTIZIA di Luca Forte   —   25/01/2021
84

Nel documento dei risultati fiscali dello scorso anno, Konami ha scritto in maniera molto sintetica che procederà a riorganizzare alcune risorse interne. A margine dell'annuncio di diverse promozioni, emerge una parte delle politiche future che potrebbe essere letta in maniera preoccupante: a partire dal 1 febbraio 2021 la firma giapponese, infatti, dissolverà le Divisioni Produttive 1, 2 e 3. In realtà si tratta di una mossa per riorganizzare e consolidare il reparto, conferma Konami.

Come dicevamo la notizia potrebbe essere preoccupante perché, nella sua lettura più estrema, potrebbe voler dire che Konami sta dismettendo la parte di business che si occupa di videogiochi e di carte di Yu-Gi-Oh. PES escluso. Una possibilità che ha immediatamente messo in allarme i fan di mezzo mondo e polarizzato le posizioni, tra coloro che pensano che sia la conferma che il prossimo Silent Hill sia sviluppato da Sony e quelli che ci vedono dietro lo zampino di Microsoft, che da tempo si dice essere alla ricerca di una acquisizione orientale.

In realtà, visto lo stato di salute dell'azienda e il fatto che PES Production sembra non essere toccata da questi cambiamenti, potrebbe essere semplicemente una ridistribuzione interna delle risorse "per rispondere in maniera più rapida al mercato che ci circonda" recita il comunicato ufficiale. Eliminando le divisioni tra i vari dipartimenti produttivi, infatti, Konami potrebbe semplicemente avere una struttura più fluida e dinamica alla produzione, come un rappresentante dell'azienda ha confermato a IGN. Quindi, stando a quanto affermato da un portavoce, si tratta semplicemente di ristrutturazioni interne volte a consolidare i team di sviluppo. Non si tratta di chiusure.

Questo, però, non vuol nemmeno automaticamente dire che la produzione di giochi aumenterà sostanzialmente nei prossimi anni.

Lo scioglimento delle divisioni 1, 2 e 3 sarà effettivo dal 1 febbraio 2021. Al momento Konami Digital Entertainment conta su circa 1.600 dipendenti, mentre l'intera Konami ne ha più di 10.400. Il business principale dell'azienda, a differenza di quanto si potrebbe pensare, arriva da pachinko, slot machine, anime, carte collezionabili e fitness center. Nel 2019 Konami ha avuto un reddito operativo di circa 400 milioni di euro.