Microsoft da record: con Windows 11 in arrivo, ora vale 2000 miliardi di dollari

Microsoft raggiunge un nuovo record in termini di valore di capitalizzazione raggiungendo Apple a quota 2000 miliardi di dollari, con Windows 11 in arrivo.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   23/06/2021
228

Microsoft dimostra in questi giorni una crescita da record, anche grazie all'avvicinamento di Windows 11, che ha portato la compagnia a entrare nella ristretta cerchia delle compagnie con valore complessivo oltre i 2 trilioni, ovvero 2000 miliardi di dollari.

Il valore della capitalizzazione di mercato di Microsoft ha dunque raggiunto quello record di Apple, che per prima era riuscita a raggiungere tale risultato da record. L'accelerazione decisiva è arrivata dalla positiva giornata di ieri presso Wall Street, che ha infine portato il valore complessivo a 2000 miliardi di dollari.

Windows 11 è in arrivo, porterà diverse novità al sistema operativo Microsoft
Windows 11 è in arrivo, porterà diverse novità al sistema operativo Microsoft

Il risultato è stato raggiunto in meno tempo rispetto ad Apple, peraltro: alla compagnia di Cupertino sono serviti 42 anni, a quella Redmond 35 anni, in rapporto. Da notare anche come l'incremento di questo valore sia stato esponenziale nell'ultimo periodo: Microsoft aveva superato i 1000 miliardi di dollari solo nel 2019 fa e sono dunque bastati due anni per raddoppiare tale valore e raggiungere la quota attuale di 2000 miliardi.

Anche Microsoft, così come altre aziende legate all'informatica, comunicazioni ed elettronica, ha ricevuto un notevole slancio proprio dal periodo di pandemia, a dimostrazione di come l'ambito delle telecomunicazioni, dell'informatica e dei servizi digitali abbia ottenuto vantaggi dalla situazione di distanziamento sociale imposto in questi mesi.

Nel frattempo, la presentazione di Windows 11 dovrebbe essere prevista proprio per domani, 24 giugno: intanto abbiamo visto le prime immagini del nuovo sistema operativo rivelate da un leak, abbiamo saputo che l'upgrade sarà gratuito da Windows 7, 8.1 e 10 e che il nuovo OS circola già in rete, con Microsoft che combatte contro i leaker.