Psychonauts 2: Tim Schafer parla dell'acquisizione di Microsoft e come ha influito sullo sviluppo

Tim Schafer, il boss di Double Fine, ha parlato dell'acquisizione dello studio da parte di Microsoft e di come ciò ha influenzato lo sviluppo di Psychonauts 2.

NOTIZIA di Stefano Paglia —   30/08/2021
53

Tim Schafer, il boss di Double Fine, ha parlato dell'acquisizione da parte di Microsoft dello studio avvenuta nel 2019 e ci come ciò ha influenzato lo sviluppo dell'apprezzato Psychonauts 2.

"L'acquisizione non era nei nostri piani. Ho sempre voluto essere aperto all'idea. Abbiamo sempre mantenuto il controllo delle nostre IP a Double Fine e abbiamo investito nelle nostre tecnologie nei primi anni del nostro sviluppo. Ci sono stati molti investimenti di denaro negli ultimi cinque anni. Ci sono state molte discussioni su possibili investimenti oltreoceano e siamo stati interessati in cosa avremmo potuto realizzare se avessimo potuto attingere a dei fondi e come avremmo potuto investire nella crescita dello studio. Per questo motivo siamo stati aperti alle discussioni con tutti e abbiamo parlato anche con Microsoft. Ma loro non fanno piccole puntate, loro fanno solo grandi investimenti per interi studi.", spiega Schafer in un'intervista con GameIndustry.

"Quindi l'acquisizione non era nei nostri piani, ma quando abbiamo constatato la loro filosofia, a partire dall'acquisizione di Mojang, di come hanno avuto successo nell'acquisire ma non nell'assorbire le compagnie, senza interferire e lasciando la libertà creativa, ci è sembrata una prospettiva davvero accattivante."

Psychonauts 2
Psychonauts 2

In molti si sono chiesti se l'acquisizione da parte di Microsoft non abbia influenzato in qualche modo lo sviluppo di Psychonauts 2. Al riguardo Schafer ha spiegato che in realtà il colosso di Redmond ha lasciato molta libertà agli sviluppatori di Double Fine, al tempo stesso mettendo a disposizione nuove risorse.

"Ci è stata data molta libertà creativa. Con Psychonauts 2 ci è stato completamente affidato il lato creativo, ma abbiamo potuto attingere da tutte le nuove risorse messe a disposizione, come i test per l'accessibilità del gioco e controlli per la salute mentale. Abbiamo avuto le risorse ma ci è stata lasciata la creatività. E penso sia grandioso."

Nel frattempo Xbox sta incoraggiando i giocatori a vaccinarsi su Twitter ed è diventato lo sponsor ufficiale delle nazionali di calcio inglesi.