Sony investe 250 milioni di dollari in Epic Games, ovvero Unreal Engine 5 e Fortnite 238

Sony ha appena annunciato di aver investito 250 milioni di dollari in azioni di Epic Games, lo studio dell'Unreal Engine 5, di Fortnite e dell'Epic Games Store.

NOTIZIA di Luca Forte   —   09/07/2020

Sony ha appena annunciato di aver investito 250 milioni di dollari in azioni di Epic Games, lo studio dell'Unreal Engine 5, ma anche di Fortnite e dell'Epic Games Store. Si tratta di una quota di minoranza della società, che non andrà ad incidere sui piani futuri di Epic Games, se non a rafforzare una sinergia già in atto.

Grazie a questo nuovo investimento, Epic Games ha raccolto 1,83 miliardi di dollari nella sua storia. Nel 2012, con "soli" 330 milioni, Tencent aveva acquistato il 40% della compagnia, rimasta però sotto il controllo di Tim Sweeney. Con l'arrivo di Fortnite, però, il valore di quel 40% è salito alle stelle. I 250 milioni di Sony, infatti, 8 anni dopo sono in grado di assicurarle l'1,4% delle azioni. In questo modo Epic Games varrebbe 17,86 miliardi di dollari. Mica bruscolini, soprattutto considerati i "soli" 4 miliardi richiesti da AT&& per Warner Bros Games.

L'amore tra le due società era già emerso in occasione della presentazione dell'Unreal Engine 5, uno show basato su PS5. un "hardware fenomenale" per il boss di Epic Games Tim Sweeney.

Questa nuova collaborazione, però, non andrà a modificare i piani di Epic Games. Lo sviluppatore di Fortnite continuerà a portare i suoi giochi su tutte le piattaforme, anche se probabilmente lo farà con un occhio di riguardo a PlayStation 5. Sony, molto probabilmente, approfitterà dell'esperienza di Epic Games in campo PC per avere un canale privilegiato col quale pubblicare e distribuire il suo catalogo anche su questa piattaforma. In altre parole, l'Epic Games Store potrebbe essere il posto nel quale arriveranno i prossimi giochi di Sony su PC.

Tim Sweeney ha detto che questo rapporto andrà oltre ai videogiochi e consentirà di avere una migliore convergenza tra giochi, film e musica e di creare un ecosistema più aperto. Il riferimento è ai concerti di Fortnite come quello di Travis Scott e alla visione dei film come Inception avvenuta sempre attraverso il battle royale.
Questa operazione non è ancora definitiva e dovrà essere passata al vaglio delle autorità competenti.

Nel frattempo, voi cosa dite? Questo matrimonio s'ha da fare?