Take Two ritira l'offerta per l'acquisizione di Codemasters, dopo il sorpasso di EA

La compagnia che controlla Rockstar Games ha deciso di desistere dalla possibile corsa all'acquisizione di Codemasters, lasciando campo libero a Electronic Arts.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   13/01/2021
58

Take Two si è ufficialmente tirata indietro dalla possibile acquisizione di Codemasters, ritirando l'offerta e uscendo di fatto dalla questione, dopo che la compagnia britannica ha accettato l'offerta superiore da parte di Electronic Arts.

La compagnia che controlla anche Rockstar Games era stata la prima a dimostrare l'intenzione di acquisire in blocco Codemasters, effettuando un'offerta di 980 milioni di dollari per ottenere tutta l'etichetta britannica, con i suoi team e le sue proprietà intellettuali come Dirt e la licenza dei giochi di Formula Uno.

Successivamente, piuttosto a sorpresa, l'offerta è stata superata da un rilancio di Electronic Arts, che ha messo sul piatto ben 1,2 miliardi di dollari, cosa che ovviamente ha fatto tornare sui propri passi il consiglio di amministrazione di Codemasters, ben intenzionato ad andare nella direzione di EA.

Take-Two era rimasta in ballo perché aveva riferito di voler valutare le opzioni ed eventualmente tentare un ulteriore rilancio per l'acquisto di Codemasters, ma evidentemente sono scaduti i termini per proseguire con l'operazione e ha deciso di ritirare l'offerta e uscire dalla corsa per la conquista dell'etichetta di F1 2020.

Tuttavia, sembra che la compagnia di Rockstar Games abbia comunque intenzione di continuare a guardarsi intorno ed effettuare ulteriori tentativi di acquisizione per altri team: "Take Two rimane un'organizzazione altamente disciplinata e, con il suo bilancio molto solido, continerà a valutare selettivamente delle opportunità che possano ampliare la crescita della compagnia sul lungo termine e portare risultati ai propri azionisti", ha riferito il publisher in un comunicato ufficiale.

Codemasters, che di recente ha acquisito Slightly Mad Studio, dopo aver espanso il proprio organico anche con buona parte dell'ex-team Evolution chiuso in precedenza da Sony, sembra dunque destinato ad entrare a far parte di Electronic Arts, con la finalizzazione dell'operazione che dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2021.

Mn7Rywid