The Elder Scrolls 6 è in pre-produzione, secondo un curriculum Bethesda

The Elder Scrolls 6 si troverebbe attualmente in fase di pre-produzione, secondo un profilo LinkedIn di una dipendente di Bethesda.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/01/2022
139

The Elder Scrolls 6 sarebbe in fase di pre-produzione, secondo una fonte non proprio certa ma comunque da tenere in considerazione, visto che si tratta del profilo LinkedIn di una dipendente di Bethesda, riportato dal solito Timur222 su Twitter.

L'utente in questione è praticamente uno specialista nella ricerca di informazioni attraverso curriculum, profili LinkedIn e brevetti vari, che in questo caso ha scoperto un riferimento interessante a The Elder Scrolls VI spulciando il profilo di Fanny Manset, che ricopre il ruolo di addetta alle risorse umane (Talent Acquisition) specializzata in assunzioni e gestione del personale.

Nel profilo LinkedIn si menzionano vari titoli sviluppati da Bethesda e, alla fine, si può leggere una breve descrizione della compagnia che riporta: "Bethesda Game Studios stabilisce i benchmark per i giochi open world ed è attualmente in fase di piena produzione su Starfield, il suo primo universo nuovo in 25 anni. È in fase di pre-produzione sull'atteso The Elder Scrolls VI".

La cosa particolarmente interessante è che il profilo è stato aggiornato la settimana scorsa, dunque sebbene la frase finale potrebbe essere una sorta di standard rimasto inalterato da mesi, possiamo prenderla come un'informazione recente. Secondo il modus operandi di Bethesda, con ogni probabilità la produzione piena su The Elder Scrolls 6 inizierà dopo la conclusione dei lavori su Starfield, dunque alla fine di quest'anno, considerando l'uscita fissata per l'11 novembre 2022, anche se probabilmente ci sarà un passaggio graduale di consegne tra un progetto e l'altro.

The Elder Scrolls 6 continua ad essere uno dei giochi più attesi anche se non ne sappiamo ancora assolutamente nulla al di là del primo teaser trailer. Di recente, lo stesso Todd Howard ha riferito di essere stato trollato anche dal figlio sulla mancanza di informazioni riguardanti il gioco in questione.