The Elder Scrolls 6 e Starfield non a rischio per il fiasco di Fallout 76 64

Stando a Michael Pachter The Elder Scrolls 6 e Starfield non sono a rischio a causa del fiasco di Fallout 76, che dimostra che Bethesda ha difficoltà con l'online.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/01/2019

Fallout 76 è stato un fiasco, sia per la critica, sia per le vendite. Comunque il suo insuccesso non mette a rischio The Elder Scrolls 6 e Starfield, almeno stando all'analista di Wedbush Securities Michael Pachter, che ne ha parlato con il sito Gaming Bolt.

Secondo lui Fallout 76 dimostra semplicemente che Bethesda non è pronta per realizzare un titolo completamente online, ma la cattiva stampa che ha ricevuto non avrà ripercussioni sui due giochi di ruolo single player The Elder Scrolls 6 e Starfield. Insomma, Fallout 76 è un caso isolato e non detterà la linea di Bethesda da qui in poi.

Per Pachter Bethesda dovrà sfruttare il caso Fallout 76 per capire gli errori commessi, così da evitare di ripeterli in futuro.

Nell'intervista è emersa anche una curiosità: Fallout 76 è il primo titolo della serie che Pachter non ha giocato e che non gli desta la minima curiosità. Visti i riscontri, immaginiamo che sia valso lo stesso per moltissimi altri appassionati.

Prima di lasciarvi vi ricordiamo che Fallout 76 è disponibile per PC, Xbox One e PS4. Starfield e The Elder Scrolls 6 sono stati annunciati, ma di entrambi si sa ancora poco o niente.