The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2, i dungeon torneranno protagonisti, secondo un leak 65

The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 presenterà delle modifiche sostanziali alla struttura del mondo di gioco, con un ritorno di importanza per i dungeon.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/03/2020

The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 potrebbe avere delle caratteristiche più canoniche rispetto a quanto visto nel capitolo precedente, in particolare con un ritorno al centro dell'attenzione dei dungeon in forma più complessa e lunga, più in linea con la struttura classica della serie.

La voce di corridoio arriva da Tyler McVicker, responsabile del canale Valve News Network, solitamente considerato molto affidabile per quanto riguarda le notizie sul mondo Valve ma che potrebbe aver ricevuto qualche interessante dritta anche sulla nuova produzione Nintendo, svelata su un altro canale dedicato appunto alla compagnia nipponica da parte dello stesso youtuber.

"A differenza di quanto visto nel precedente, il gioco sarà lineare all'inizio. Secondo il canone, Link conosce già Hyrule, dunque non ci sarà bisogno di scalare le torri", emerge dal presunto leak in questione, ovviamente tutto da verificare.

"Invece, gli sviluppatori hanno riempito il mondo di gioco di una sorta di miasma che è estensione di Ganon e finché non si purifica l'infezione da un'ambientazione all'altra non è possibile muoversi liberamente nell'intera Hyrule".

Dunque non ci sarà da scoprire completamente la mappa, ma da renderla esplorabile ripulendo l'infezione causata dal diffondersi della calamità Ganon in giro per Hyrule, a quanto pare. Sembra inoltre che le varie ambientazioni siano state studiate e progettate in maniera più profonda.

Sembra che questa riprogettazione delle ambientazioni comprenda anche l'inserimento di dungeon più lunghi e complessi, presenti in quantità maggiore e dislocati su tutta la mappa. Sembra che su questo aspetto gli sviluppatori siano stati ispirati da un gioco (non meglio definito) che ha come caratteristica il fatto di espandere i dungeon su ampie porzioni del mondo. Tra le ispirazioni per l'open world di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2, oltre a questo gioco sconosciuto, ci sarebbe anche Red Dead Redemption 2.

Nel frattempo, restiamo in attesa di notizie ufficiali sul gioco dopo le voci di corridoio su storia e ambientazione, che potrebbero arrivare dal famoso Nintendo Direct che stiamo ancora aspettando da parte della compagnia.