Videogiochi e violenza, ecco cosa ne pensa il game director di NieR: Automata 23

Intervistato da Game Informer, il designer giapponese Yoko Taro ha spiegato perché la necessità di uccidere nemici abbia avuto così successo nel mondo dei videogiochi.

NOTIZIA di Davide Spotti —   05/01/2019

Chi segue e apprezza i lavori di Yoko Taro sa bene quanto il game designer giapponese sia un personaggio particolare. Durante un'intervista comparsa sulle pagine di Game Informer, il creatore di NieR: Automata ha condiviso alcune considerazioni interessanti riguardo alla connessione tra violenza e videogiochi.

"Credo che uccidere nei videogiochi ci serva a fare luce su quello che non funziona nell'umanità o negli umani in generale", dice Taro. "Vogliamo la pace nel mondo, ma ci divertiamo anche a uccidere altre persone nei videogiochi, a sparare con le pistole. In un certo senso è una sorta di karma per gli umani, il modo in cui i videogiochi colgono la vera essenza dell'umanità, indipendentemente dal fatto che sia quello il loro obiettivo".

Insomma, secondo l'autore nipponico il successo di determinate meccaniche di gioco rappresenterebbe alla perfezione una delle principali contraddizioni della natura umana. Nell'intervista si parla anche dei temi trattati all'interno di NieR: Automata, nello specifico l'idea che le persone possano essere favorevoli a uccidere altri individui a causa della loro diversità.

Quando gli è stato chiesto se dare la possibilità di uccidere nemici con una tale varietà e immediatezza possa rappresentare un pericolo, Taro ha replicato: "Nel titolo precedente in realtà ho percepito di avere un po' esagerato. Volevamo rappresentare il fatto che i nemici avessero una ragione per vivere e un motivo per lottare da soli, ma sento di aver forzato un po' troppo quell'idea che avevo in mente. Di conseguenza in NieR: Automata non mi sono voluto concentrare solo su questo aspetto, non volevo imporre i miei sentimenti e pensieri".

"In realtà credo non ci siano problemi se alcune persone pensano sia divertente uccidere nei nostri giochi. Se questo è tutto quello che provano, allora va bene, perché è la loro libertà di sentire quello che vogliono dal gioco stesso. Per rispondere alla tua domanda, credo sia positivo che questo accada".

NieR: Automata è disponibile dal 2017 per PC e PS4, mentre a giugno 2018 è approdato su Xbox One. Alla fine di febbraio è prevista la pubblicazione della Game of YoHra Edition.