MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, recensione del mouse da gaming ultraleggero senza fili

Dopo aver testato la versione cablata, eccoci alle prese con la recensione dell'MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, che aggiunge un importante extra al mouse.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   18/08/2021
0

La recensione dell'MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless è di quelle che non ti aspetti, nel senso che non è cosa comune dedicare un secondo approfondimento allo stesso dispositivo. Quando tuttavia l'operazione viene giustificata dalla qualità del prodotto e, soprattutto, dalla presenza di una nuova feature piuttosto rilevante, lo scenario cambia drasticamente.

In questo caso abbiamo provato per alcuni giorni la versione senza fili del mouse da gaming ultraleggero prodotto da MSI, che dunque ripropone alcune delle caratteristiche e delle peculiarità tecniche di cui abbiamo già avuto modo di parlare ma aggiunge al pacchetto una connettività wireless RF a 2,4 GHz con latenza di appena 1 millisecondo e una reattività che risulta dunque sostanzialmente superiore alla media degli apparecchi dello stesso tipo.

Specifiche, insomma, che disegnano il quadro di un mouse da gaming davvero interessante, capace di vantare un gran numero di punti di forza e ben pochi difetti, tra cui forse il prezzo: la libertà di un contesto privo di fili si paga e in questo caso quasi il doppio, visto che il Clutch GM41 Lightweight Wireless costa 89,90€ su Amazon rispetto ai 49,90€ della versione cablata, sempre su Amazon.

Caratteristiche tecniche

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless visto dall'alto
MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless visto dall'alto

Partiamo dai numeri, come da tradizione, perché le caratteristiche tecniche dell'MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless parlano chiaro e sono in parte differenti da quelle che avete letto nella recensione dell'MSI Clutch GM41 Lightweight cablato. Ci troviamo infatti di fronte a un mouse con sensore PixArt PAW 3370, risoluzione pari a ben 20.000 dpi e velocità di 400 IPS, che monta due switch OMRON da 60 milioni di click.

I pulsanti sono sei, programmabili tramite il software gratuito Dragon Center, ma anche in questo caso il selettore per i DPI si trova in una posizione scomoda, tutt'altro che immediata lato gaming: sotto al mouse. Premendolo si può passare da 400 a 6400 DPI, però appunto si tratta di un'operazione impossibile da effettuare nel mezzo dell'azione frenetica di un match in multiplayer. Per fortuna il già citato Dragon Center consente di modificare tale impostazione rimappando i pulsanti.

Il comparto wireless, come detto, funziona a radiofrequenza ma con una latenza di appena 1 millisecondo, attraverso un piccolo adattatore USB che può essere alloggiato sia sotto il mouse, a garanzia di portabilità, sia nella base di ricarica. Quest'ultima garantisce un ripristino dell'energia dallo 0% al 100% in 90 minuti, oppure un'autonomia fino a 9 ore in soli 10 minuti. A tal proposito, la durata del dispositivo arriva a 80 ore: un ottimo valore.

Rispetto alla versione wired, il Clutch GM41 Lightweight Wireless paga leggermente sul fronte del peso, e non poteva essere altrimenti: si passa da 65 a 74 grammi, che è comunque un ottimo risultato. Per quanto riguarda infine le dimensioni del mouse, sono pari a 130 x 67 x 38,3 millimetri, mentre il cavo a prova di attorcigliamento è lungo 2 metri ma dispone di una connessione micro USB anziché USB-C.

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, confezione e contenuto
MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, confezione e contenuto

Scheda tecnica MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless

  • Design: simmetrico
  • Sensore: PixArt PAW3370
  • Switch: OMRON da 60 milioni di click
  • Connettività: USB cablato, wireless RF a 2,4 GHz
  • Risoluzione: fino a 20.000 dpi
  • Velocità massima: 400 IPS
  • Accelerazione massima: 50 G
  • Dimensioni: 130 x 67 x 38,3 millimetri
  • Peso: 74 grammi (cavo escluso)
  • Prezzo: 89,90€ su Amazon

Design

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, uno sguardo alle gommature laterali
MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, uno sguardo alle gommature laterali

A differenza dei vari mouse da gaming che abbiamo recensito ultimamente, come ad esempio l'ASUS ROG Gladius 3 o l'ASUS ROG Keris Wireless, l'MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless vanta un design simmetrico che dunque si adatta sia ai destrorsi che ai mancini, sebbene i pulsanti laterali siano presenti solo sul lato sinistro del dispositivo.

Le soluzioni estetiche adottate per l'occasione vedono la presenza di una "pista" centrale su cui si trova la rotellina, gommata ma generalmente più dura della media nello scrolling, e i pulsanti principali ben distanziati. La finitura delle plastiche è identica rispetto alla zona del palmo, mentre cambia radicalmente sui lati dell'apparecchio, che presentano dei pannelli gommati a rilievo in grado di migliorare sostanzialmente il grip.

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless collocato sulla base di ricarica
MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless collocato sulla base di ricarica

L'illuminazione RGB, presente solo nella zona del palmo con il logo MSI, può essere gestita tramite software ed è dunque possibile selezionare diversi preset e colorazioni, ma il risultato finale per quanto piacevole è un po' fine a se stesso, visto che le luci rimangono coperte per la maggior parte del tempo sotto la nostra mano.

La base di ricarica è rappresentata da un piccolo cono con una gommatura inferiore che lo tiene fermo, e con il mouse adagiato sulla sua sommità dà vita a una composizione esteticamente interessante pur poco pratica e forse un po' anacronistica: il concetto dovrebbe essere quello di diminuire gli ingombri e tenere la scrivania pulita, non aumentare la confusione con ulteriori aggeggi.

Esperienza d'uso

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, le dimensioni full size si sentono
MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless, le dimensioni full size si sentono

La nostra prova dell'MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless ha avuto luogo nel corso di una settimana, tempo in cui non abbiamo esaurito la carica completa della batteria, che come detto garantisce fino a 80 ore di funzionamento. Sia nell'ambito di un uso office, con qualche piccolo fotoritocco e un bel po' di navigazione web, sia nell'ambito gaming, non abbiamo mai percepito problemi relativi alla latenza, che sulla carta è effettivamente molto ridotta.

Un fattore fondamentale quando ci si cimenta con partite competitive in multiplayer con Call of Duty: Black Ops - Cold War e la sua variante battle royale, Call of Duty: Warzone, nonché il popolarissimo Apex Legends: in tutti questi contesti il dispositivo ha dato prova di reattività, precisione e finanche stabilità, nonostante il peso piuttosto contenuto. Evidentemente il design inferiore, con i suoi ben sei pad in teflon, aiuta in tal senso.

I pochi pulsanti disponibili rendono anche in questo caso il mouse poco adatto a un'esperienza avanzata con i MOBA, ma come detto gli sparatutto traggono sostanziale vantaggio dalle caratteristiche del dispositivo e si mira che è un piacere; anche quando gli avversari non sono umani, bensì gli spaventosi demoni che affollano i livelli di DOOM Eternal, costringendoci a correre e sparare di continuo.

Commento

Prezzo 89,90 €

Multiplayer.it

8.5

MSI Clutch GM41 Lightweight Wireless è un mouse da gaming dotato di ottime caratteristiche, con un design simmetrico full size che riempie la mano e resta fermo e stabile anche durante le sessioni di gioco più frenetiche e movimentate. La grande precisione e la latenza impercettibile in modalità wireless rappresentano degli extra di grande valore in qualsiasi contesto, anche se rimane il problema del pulsante per la selezione dei DPI posto sul fondo mentre il prezzo risulta essere quasi doppio rispetto al modello cablato.

PRO

  • Leggero, robusto e stabile
  • Molto preciso, ottimi switch
  • Latenza impercettibile e grande autonomia
CONTRO
  • Prezzo quasi doppio rispetto al modello wired
  • Pulsante per i DPI posto sotto al dispositivo
  • Rotella solida ma un po' dura