GTA V - Le migliori mod #3

Terzo appuntamento con la rubrica tutta dedicata alle mod di Grand Theft Auto V

RUBRICA di Mattia Armani   —   17/07/2015
9

La patch 1.28 è dedicata al DLC Il Crimine Paga - Parte 2 per GTAV Online, ma le modifiche al codice del titolo Rockstar sono state abbastanza importanti da comportare qualche effetto collaterale. Il primo inconveniente riguarda cali assortiti di frame rate che hanno suscitato una reazione non proprio felice da parte dell'utenza PC mentre il secondo, ovvero quello che ci interessa in questa sede, riguarda la necessità di aggiornare la libreria Script Hook V che è essenziale per il funzionamento di gran parte delle modifiche. Per fortuna quest'ultimo problema si risolve in poco tempo consentendoci di tornare in pista con la nostra ormai abituale panoramica dedicata alle modifiche del momento. Ma prima di cominciare vi rimandiamo al primo speciale dedicato alle modifiche di Grand Theft Auto V che include una piccola guida all'installazione delle stesse.

Le modifiche di Grand Theft Auto V spaziano dal realismo estremo alla nostalgia canaglia

K.I.T.T. vieni a prendermi!

Il terzo appuntamento con le mod più interessanti di Grand Theft Auto V non può che partire all'insegna degli anni '80, con un concept televisivo che si adatta decisamente bene al gameplay open world fatto di sparatorie e veicoli. Parliamo dello script K.I.T.T. che è maturato arrivando alla versione 2.6.1 e ci mette a disposizione un paio di bolidi neri estremamente robusti, capaci di galleggiare sull'acqua, di rispondere ai nostri ordini e di compiere balzi prodigiosi. Mettendoci nei panni del belloccio Michael Knight, quel David Hasselhoff ormai divenuto icona trash, possiamo ordinare al nostro bolide computerizzato di attivare l'autopilota, di sparare un missile, di rilasciare un impulso elettromagnetico che disattiva i veicoli circostanti e di fornirci un equipaggiamento base per fronteggiare le emergenze. K.I.T.T. ovviamente risponde vocalmente con un gran numero di campionamenti e non manca il celebre turbo boost, con tanto di effetto sonoro originale, che scegliendo la variante Dominator tra i due veicoli disponibili si affianca alle trasformazioni, al dispositivo di camuffamento, al minigun e all'immancabile paracadute.

Il perfetto inizio per un horror a alta quota
Il perfetto inizio per un horror a alta quota

Ovviamente la modalità autopilota funziona anche mentre ci troviamo fuori dal veicolo che può raggiungere un dato punto di raccolta, venirci a prendere o seguirci passo passo. In tutto questo non manca inoltre una modalità legata ai comandi vocali. Il consiglio per i fan di Supercar è quello di provarla, anche se il periodo di prova per programmi come Voice Attack è limitato, visto che cambia radicalmente l'esperienza. Archiviata la voce nostalgia passiamo a quelle modifiche che ci piacciono tanto perché rendono il mondo di GTA V più realistico senza snaturarne le meccaniche originali. In questo caso parliamo del Felonies Mod, attualmente in versione 1.1, che implementa nel mondo di gioco diversi crimini costringendoci a badare maggiormente al nostro comportamento. Con l'attivazione della modifica i tamponamenti, l'eccessiva velocità e puntare l'arma dentro la macchina sono considerati crimini al pari del guidare contro mano o di salire con il veicolo sul marciapiede. In alcuni casi le cose possono diventare eccessivamente limitanti ma per fortuna lo script ci permette di attivare o disattivare le singole voci per adattare la modifica alle nostre necessità. Restando sotto il segno delle modifiche che si occupano di rendere Los Santos sempre più realistica, la nostra attenzione viene inevitabilmente catturata dalla mod Los Santos Airlines. Come suggerisce il nome, questo script consente di salire sugli aerei come passeggeri spostandosi con stile e ammirando Los Santos dal cielo. Ovviamente si tratta di quelle modifiche che si usano un paio di volte e via, giusto per curiosità, ma ci troviamo comunque ad ammirare un lavoro ingegnoso, che include passeggeri e diverse visuali, capace di aggiungere un qualcosa in più al realismo del titolo Rockstar. Purtroppo le inquadrature e il vestiario generano situazioni non propriamente eleganti come potete ammirare nello screenshot a lato.

La giustizia assoluta del Maniac Cop

Torniamo a parlare del difficile mestiere del poliziotto reso ancora più arduo dal caos che permea il tessuto urbano di Los Santos. Ma chi ha comunque intenzione di lanciare una sfida al crimine e ha qualche problema con la mod LSPDFR, tra l'altro protagonista dell'ultima sala giochi dedicata al titolo Rockstar, può ripiegare, almeno per il momento, sul Police Mod 1.0c, che manca della complessità della modifica a cui si ispira ma è più semplice da installare e ci permette di entrare in azione senza lunghi tempi di attesa. Tra l'altro l'ultima patch rilasciata dall'autore, che sta attivamente lavorando alla versione 2.0, ha introdotto la possibilità di fermare i sospetti e di chiamare ambulanza, pompieri e rinforzi. Purtroppo mancando per ora la possibilità di arrestare i criminali e la risposta alle chiamate della centrale non può essere che violenta ma la sempreverde figura del Maniac Cop ha indubbiamente il suo appeal, almeno restando nel campo della finzione. La versione 2.0 della modifica dovrebbe sistemare le lacune più evidenti e aggiungere qualcosa di nuovo anche se nel frattempo ci aspettiamo di vedere anche un netta evoluzione della mod LSPDFR.

Quando il massacro è roba da professionisti
Quando il massacro è roba da professionisti

Tra l'altro sarebbe piacevole veder implementato in entrambe le mod lo script Breathalyzer che consente di sottoporre i cittadini di Los Santos al test per il tasso alcolico nel sangue. Parallelamente c'è spazio anche per chi non ha alcun interesse al realismo e allo stesso tempo non vuole alterare eccessivamente l'esperienza evocando bombardieri e armi nucleari. Gli amanti delle sparatorie possono infatti contare su una nuova modifica decisamente sfiziosa che si chiama Combat HUD e aggiunge la visualizzazione dei danni inflitti assieme a un counter per le catene di uccisioni. Gli amanti degli shooter moderni dovrebbero gradirla, così come gli amanti degli action puzzle dovrebbero apprezzare la proposta successiva. Anche questa settimana dedichiamo infatti un piccolo spazio alle modifiche dedicate ai giochi Valve che hanno certamente lasciato il segno nell'immaginario videoludico. Nello specifico c'è una modifica chiamata Portal Gun [.NET], ancora in versione 0.1.1, che consente di evocare due sfere che funzionano da portali di teletrasporto. Esteticamente tremenda, mal funzionante e assolutamente fuori contesto nell'universo di Grand Theft Auto V, la modifica può essere però sfruttata per un sacco di attività sfiziose come materializzare torme di civili nel vuoto. Mentre aspettiamo che questa modifica compia qualche passo avanti, se non altro in termini di rifiniture, ci rivolgiamo a un'altra modifica ancora in stato embrionale ma che risulta piuttosto interessante visto che sostituisce la mappa integrata nell'interfaccia del gioco con una visuale satellitare dell'area di gioco in cui si trova il nostro personaggio. Purtroppo Satellite View in Radar non funziona bene pur essendo già alla versione 1.0 e non sono rari i casi in cui la mappa non viene proprio visualizzata. Ma presumiamo che l'autore ci stia lavorando e se questo non dovesse succedere, ci sono già altri membri della community dei modder di Grand Theft Auto V che si sono messi autonomamente al lavoro sulla modifica per sistemare i problemi.