Captain Tsubasa: Rise of New Champions, i suoi lati da anime game

Analizziamo due aspetti fondamentali da anime game di Captain Tsubasa: Rise of New Champions

SPECIALE di Luca Porro   —   05/09/2020
16

Captain Tsubasa: Rise of New Champions ha ovviamente occupato queste pagine in diverse maniere. Un aspetto su cui ci vogliamo soffermare però è la natura anime game del titolo che emerge durante i match in maniera netta. I tiri speciali e il sistema di carta-sasso-forbice infatti rappresentano infatti dei canoni del genere che meritano di essere approfonditi. L'opera di Tamsoft, nonostante i limiti sottolineati nella recensione, nasconde alcuni elementi profondi.

Tecniche Speciali

Un aspetto che caratterizza l'opera originale, ma anche Captain Tsubasa: Rise of New Champions (RONC da qui in avanti) è ovviamente la presenza di tecniche e tiri speciali in grado di fare la differenza nel rettangolo verde. Il Tiro della Tigre, lo Skylab Hurricane, il Drive Shot e via discorrendo, sono elementi che non solo dal punto di vista della spettacolarità, ma anche dell'efficacia in-game hanno molta valenza. Durante un match normale con squadre già esistenti o con il vostro dream team, l'utilizzo delle tecniche speciali è necessario in due distinti momenti. Il primo è quando vi trovate di fronte a un portiere coriaceo come Muller o lo stesso Wakabayashi, che possiedono una grande quantità di spirito e di valore e dovete abbassare la sua barra per poter creare delle finestre di goal.

Il secondo momento è invece quando una volta fatta scendere sotto il 40% la barra del portiere avversario, necessitate di un tiro in grado di bucare i guantoni all'avversario. Insomma già nella teoria si capisce come i super tiri abbiano una importante valenza, prima però di spiegare la loro importanza anche nell'ecosistema che ruota attorno ai giocatori creati, è giusto far capire che in alcuni casi specifici giocatori (quelli più iconici) hanno la possibilità di effettuare dei tiri speciali potenziati, questi ovviamente hanno una percentuale di riuscità superiore e sono, neanche a dirlo, ancora più indispensabili.

Ec0Fldgxsaeaiza

Per quanto riguarda i giocatori creati, i tiri speciali (o le tecniche speciali) hanno una valenza ancora più importante. Essi sono infatti ciò che caratterizzerà il vostro personaggio, rendendolo molto utile alla causa. Per sbloccarli però avrete bisogno di far salire l'amicizia con il possessore originale di quel tiro o di quella tecnica. É dunque importante coltivare il lato anime (o visual novel, se preferite) del gioco per sfruttare l'amicizia con i campioni del titolo. All'inizio dei due archi narrativi della modalità New Hero potrete scegliere 5 personaggi con cui far crescere l'amicizia e avere delle chance di apprendere le loro tecniche. Spendete bene i Punti Partita nel negozio, comprate quante carte amicizia potete proprio nell'ottica di avere a disposizione quante più chance possibili di apprendere la tecnica dai campioni che volete. Utilizzate le combo amicizia prima della partita e sopratutto sfruttate le missioni amicizia che il gioco vi suggerisce. Completarle infatti, non solo accelererà il processo ma vi permetterà di guadagnare delle abilità extra che non fanno mai male.

93501852 502150050481475 8436101364000276471 N

Dribbling vs Contrasto

Il sistema di carta-sasso-forbice inserito invece quando due giocatori si scontrano è un processo macchinoso che è in linea con lo stile anime game, ma che rimane l'unica alternativa possibile in un titolo del genere. Visto l'alto numero di tecniche di dribbling peculiari che i giocatori iconici dell'opera originale hanno sempre mostrato, inserire questo genere di combinazione tra la pressione dei tasti R1 e R2 in attacco e quella degli stessi in difesa, è a conti fatti la migliore soluzione possibile. A rendere tutto molto complesso è la legnosità di alcune animazioni e dei modelli e la complessa lettura di queste ultime al fine di poter fare una scelta oculata.

Rimane difficile dunque, sopratutto in alcuni casi come gli scontri con Jito, Soda o Matsuyama leggere l'animazione corretta, ma di base grazie ad alcuni accorgimenti è possibile farlo. Quando infatti gran parte dei giocatori utilizza R2 entrerà in scivolata, muovendo più polvere dagli scarpini e iniziando l'animazione della scivolata. In quel caso dunque la pressione del tasto R1 vi consentirà di schivare il contrasto. Anche l'animazione del contrasto con R1 spesso è indicata da alcuni segnali, primo su tutti la necessità di arrivare molto vicini al vostro giocatore per essere eseguita con successo. Per superare dunque questo contrasto basta semplicemente vedere se la corsa repentina nei vostri confronti (la grande velocità di corsa è solo presente nell'utilizzo dell'R1, dato che l'R2 fa fare solo dei piccoli scatti) sarà prolungata, in quel caso la pressione del tasto R2 vi garantirà la buona riuscita del dribbling.

L'ultimo elemento fondamentale di questo sistema è la ricarica dello spirito. Per eseguire sopratutto i dribbling, si consumerà una grande quantità di spirito (in alcuni casi due dribbling con R2 ve lo scaricheranno completamente) per questo motivo al dribbling è stata inserita una meccanica fondamentale che è la ricarica dello spirito immediata. Per attivare questo meccanismo dovrete eseguire due dribbling con successo uno dietro l'altro. Alla luce di quanto detto sopra dunque, padroneggiare questo sistema vi permetterà di limitare le situazioni di scarico di spirito che possono essere molto gravi in-game.

93365650 261898008541848 7802150896788824680 N

Dopo avervi dato alcuni suggerimenti sulle Leghe Online, oggi vi abbiamo approfondito due meccaniche fondamentali del titolo che riguardano il suo essere anime game- I tiri (e le tecniche) speciali e il sistema di carta-sasso-forbice sono due elementi imprescindibili che spingono il giocatore ad approfondire le meccaniche dieto Captain Tsubasa: Rise of New Champions, un gioco sì limitato ma che può riservare molte sorprese ai fan.