PlayStation Store, The Dark Pictures: House of Ashes e Disciples: Liberation

Un aggiornamento essenziale ma interessante per il PlayStation Store: questa settimana arrivano The Dark Pictures: House of Ashes e Disciples: Liberation.

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —   23/10/2021
2

In attesa delle tantissime uscite di novembre, il PlayStation Store si concede questa settimana un aggiornamento più contenuto ed essenziale, a cui però non mancano alcuni titoli di grande interesse. È il caso di The Dark Pictures: House of Ashes, il nuovo capitolo della serie horror firmata Supermassive Games, che sorprende con un'ambientazione diversa dal solito e una storia piena di sorprese.

Abbiamo poi il debutto del mastodontico RPG Disciples: Liberation, con la sua campagna da ottanta ore che promette davvero grandi cose, e l'atteso arrivo di Carrion, l'ottimo metroidvania in cui i ruoli si invertono e controlliamo la creatura malvagia che vuole divorare tutti. Da notare infine l'uscita di Corpse Party, riedizione dell'iconica avventura horror giapponese pubblicata originariamente nel 1996.

The Dark Pictures: House of Ashes

The Dark Pictures: House of Ashes, uno dei personaggi esplora il sotterraneo trovando la statua di Pazuzu
The Dark Pictures: House of Ashes, uno dei personaggi esplora il sotterraneo trovando la statua di Pazuzu

The Dark Pictures: House of Ashes (PS5 e PS4, 29,99€) è il nuovo episodio dell'antologia horror sviluppata da Supermassive Games, il team autore di Until Dawn (qui la recensione), che per questa avventura ha scelto uno scenario diverso dal solito, quello dell'ultima guerra in Iraq, raccontando la storia di una squadra di soldati incaricati di cercare i depositi di armi chimiche di Saddam Hussein.

Siamo nel 2003 e il gruppo capitanato dall'ufficiale Rachel King sta esplorando una zona che secondo il sistema satellitare potrebbe nascondere le armi in questione, ma al contempo anche una squadra di soldati iracheni viene inviata sul posto per intercettare l'attacco. Nessuno però sa che di lì a poco un improvviso smottamento farà precipitare tutti nel sottosuolo.

Ritrovatisi fra le rovine di un antico tempio sumero, i protagonisti di The Dark Pictures: House of Ashes (qui la recensione) dovranno fare i conti con una forza che viene dal passato, la stessa che i fan del cinema horror hanno visto in azione ne L'Esorcista e che qui potremo affrontare dal punto di vista di diversi personaggi, nell'ambito di una trama che non mancherà di sorprendere.

La formula è quella di sempre, con un impianto fortemente basato sui quick time event ma anche e soprattutto su di un sistema di scelte e conseguenze che andrà a influenzare l'andamento dell'avventura, producendo finali differenti a seconda delle decisioni che prenderemo e delle persone che riusciremo o meno a proteggere.

Disciples: Liberation

Disciples: Liberation, una sequenza di combattimento
Disciples: Liberation, una sequenza di combattimento

Il nuovo, ambizioso progetto di Firma Studio ci catapulta in un ampio mondo dark fantasy, affascinante e suggestivo ma anche pieno di insidie, composto da tredici differenti regioni e da una grande quantità di dungeon che avremo il compito di esplorare alla ricerca di tesori ed esperienza con cui far crescere il nostro personaggio e la sua fortezza.

Nell'ambito di una sanguinosa guerra che coinvolge varie fazioni con cui potremo scegliere di schierarci, il gameplay di Disciples: Liberation (PS5 e PS4, 49,99€) si divide in tre parti. La prima è una ricca fase esplorativa in cui avremo modo di muoverci all'interno dello scenario nei panni della protagonista, Avyanna, e interagire con i vari PNG attraverso dialoghi in grado di determinare l'andamento degli eventi.

Disciples: Liberation, uno sguardo alla fortezza
Disciples: Liberation, uno sguardo alla fortezza

La seconda è invece rappresentata dai combattimenti a turni, caratterizzati da un grande spessore strategico, mentre la terza parte ruota attorno alla gestione della già citata fortezza: un vero e proprio hub dove creare e addestrare nuove unità, sbloccare potenziamenti e dedicarci alle abilità di Avyanna scegliendo lo stile che preferiamo fra i vari approcci disponibili.

Come abbiamo scritto nel nostro provato di Disciples: Liberation, il gioco realizzato da Firma Studio non possiede forse una grande personalità dal punto di vista tecnico e artistico, ma ha dalla sua la solidità di un impianto che saprà certamente regalare grandi soddisfazioni agli appassionati di RPG.

Carrion

Carrion, il mostro affronta un soldato armato di lanciafiamme
Carrion, il mostro affronta un soldato armato di lanciafiamme

A un anno e mezzo di distanza dal debutto su PC e Xbox, Carrion (PS4, 19,99€ con il 20% di sconto per gli abbonati a PlayStation Plus) arriva finalmente anche su PlayStation 4, portandosi dietro il suo carico di meccaniche originali, un'interessante struttura in stile metroidvania e un protagonista decisamente diverso dal solito: nel gioco saremo noi a controllare il mostro malvagio.

La creatura aliena protagonista dell'avventura, una massa rossa informe che però può lanciare rapidamente i propri tentacoli per dilaniare la carne delle sue vittime, ispirata per molti versi all'iconica Cosa di John Carpenter, ha semplicemente il compito di uccidere e distruggere tutto ciò che incontrerà lungo il cammino, muovendosi all'interno di una stazione di ricerca sotterranea piena di scienziati e guardie.

Carrion, un sanguinoso combattimento
Carrion, un sanguinoso combattimento

Alcune zone della base diventeranno accessibili solo dopo aver ottenuto specifici potenziamenti, come da tradizione, ma esplorarle implicherà l'arrivo di nuove tipologie di nemici, equipaggiate con armi che possono effettivamente ferirci. Per sconfiggerli dovremo fare ricorso a tutte le nostre abilità e sparare con precisione le appendici del mostro come in una sorta di twin stick shooter, colorando di rosso le pareti della struttura.

Il risultato finale è un'esperienza diversa dal solito, non molto varia per quanto concerne gli scenari ma caratterizzata da una grande atmosfera e da tante trovate interessanti, fra cui un ottimo sistema di crescita per la creatura. Volete saperne di più? Allora date un'occhiata alla nostra recensione di Carrion.

Corpse Party

Corpse Party, una studentessa toccata da una presenza oscura
Corpse Party, una studentessa toccata da una presenza oscura

Riedizione di Blood Covered and Repeated Fear, a sua volta remake del primo episodio della serie, pubblicato originariamente nel 1996, Corpse Party (PS4, 19,99€ con il 10% di sconto per gli abbonati a PlayStation Plus) segna il ritorno su console dell'iconico survival horror sviluppato dallo studio giapponese Team GrisGris.

La storia del gioco racconta le vicende di un gruppo di studenti della Kisaragi Academy, un liceo costruito sulle macerie di una scuola elementare infestata dagli spiriti. Dopo aver eseguito un rituale portafortuna, i ragazzi si ritrovano improvvisamente proiettati nella vecchia scuola: dovranno trovare un modo per tornare alla loro realtà prima di finire vittime della furia di un misterioso assassino.

La Promozione della Settimana

NBA 2K22, uno sguardo a uno dei giocatori presenti
NBA 2K22, uno sguardo a uno dei giocatori presenti

Torniamo finalmente a parlare anche della Promozione della Settimana su PlayStation Store, che vede stavolta protagonista NBA 2K22 (qui la recensione), l'ultima edizione dell'eccellente simulazione di basket sviluppata da Visual Concepts.

Grazie a questa offerta, valida fino al 28 ottobre, è possibile acquistare il gioco nella versione PS5 a 52,49€ anziché 74,99, nella versione PS4 a 48,99€ anziché 69,99 e nell'edizione del 75esimo anniversario NBA a 79,99€ anziché 99,99.