CD Projekt RED vuole restare indipendente, conferma il presidente Adam Kicinski

CD Projekt RED non verrà acquisita e non ha interesse a farlo: vuole restare indipendente e casomai espandersi acquisendo altri team.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/11/2021
33

CD Projekt RED è stata spesso al centro di voci di corridoio che la vorrebbero oggetto di un'acquisizione importante, ma sembra che non sia proprio questo il caso, visto che la compagnia vuole rimanere indipendente, come ribadito nuovamente dal presidente Adam Kiciński.

Il marchio in questione è stato a volte associato alle mire espansionistiche di Microsoft, Tencent ed Embracer Group, ma tutte le voci sembrano essere completamente senza fondamento, considerando che non c'è alcuna intenzione, da parte di CD Projekt RED, di essere acquisita, volendo rimanere indipendente.

Non è peraltro la prima volta che Kiciński sostiene questa volontà da parte dell'azienda, ma l'ha ribadita ancora una volta nella solita intervista alla rivista polacca Rzeczpospolita da cui sono emerse anche altre informazioni interessanti oggi, come il fatto che nuovi giochi AAA su The Witcher e Cyberpunk saranno in sviluppo dal 2022, e che Cyberpunk 2077 sarà considerato un ottimo gioco sulla lunga distanza.

"Abbiamo ripetuto per anni che abbiamo in programma di restare indipendenti e non abbiamo mai previsto di essere parte di un'entità più grande", ha riferito il presidente di CD Projekt RED, "Non stiamo nemmeno cercando un investitore strategico", a dimostrare come la situazione economica della compagnia sembri essere solida, al momento.

Al contrario, CD Projekt RED potrebbe invece essere aperta all'acquisizione di altri team da assorbire al proprio interno, dopo aver comprato Digital Scapes, trasformata in CD Projekt RED Vancouver, e il team indie The Molasses Flood, come riferito da Kiciński nell'intervista.