Cyberpunk 2077: per il director di God of War è normale che giri male su PS4 e Xbox One 56

Secondo Cory Barlog, director di God of War, il fatto che Cyberpunk 2077 non funzioni ancora bene è perfettamente normale e rientra nell'iter di sviluppo standard dei videogiochi moderni.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/01/2020

Ieri è emersa la voce di corridoio che attribuisce il ritardo di Cyberpunk 2077 alle scarse performance del gioco sulle console più vecchie, ovvero i modelli basi di PS4 e Xbox One ma sulla questione è intervenuto oggi Cory Barlog, director di God of War, esprimendo qualche dubbio, spiegando come sia normale, in verità, che il gioco non funzioni in maniera ottimale.

I dubbi di Barlog non sono tanto sul fatto delle scarse performance, che anzi sarebbero perfettamente normali, quanto sul fatto che queste siano veramente la causa del ritardo. Il fatto è che, secondo quanto riferito dal director di God of War, "TUTTI i giochi girano male finché non vengono ottimizzati per l'hardware nella fase finale prima dell'entrata in gold", ha spiegato in un messaggio su Twitter.

Barlog ha spiegato di essere voluto entrare nella questione per evitare il diffondersi di notizie distorte, spiegando come normalmente questa sia una verità che si cerca di nascondere perché si teme che possano esserci conseguenze negative in termini comunicativi e promozionali ma è normale che i giochi funzionino anche molto male a pochi mesi di distanza dall'uscita, prima dell'ottimizzazione finale.

"I giochi sono veramente brutti a vedersi per un lungo periodo di tempo, finché all'improvviso non lo sono più", ha spiegato Barlog in una serie di tweet, "Tradizionalmente, questo cambiamento avviene verso la fine dello sviluppo".

Secondo il director di God of War, non c'è nulla di vergognoso o nefasto nel fatto che il gioco non funzioni bene in fase di sviluppo, perché ci sono talmente tanti livelli di complessità ed elementi dinamici da tenere in considerazione nello sviluppo dei giochi moderni da rendere impossibile far funzionare tutto alla perfezione anche durante le fasi di lavorazione.