Death Stranding si potrà giocare come uno shooter, ma Hideo Kojima lo sconsiglia  47

Death Stranding ha letteralmente stregato l'attrice Lindsay Wagner

NOTIZIA di Davide Spotti —   13/06/2018

Dopo due anni di attesa, finalmente abbiamo avuto l'occasione di vedere immagini di gioco di Death Stranding in occasione dello Showcase di Sony. Le dinamiche del gameplay sono ancora oscure, ma l'atmosfera che si respira sembra davvero qualcosa di unico.

Nel corso di un'intervista ai microfoni di Geoff Keighley, Hideo Kojima e l'attrice Lidsay Wagner hanno rivelato nuovi dettagli, confermando innanzitutto che il personaggio interpretato da Norman Reedus sarà l'unico giocabile.

Keighley ha chiesto a Wagner se abbia avuto riserve prima di decidere di prendere parte al progetto, visto che spesso i giochi vengono ancora filtrati come un medium violento e poco comprensibile. "Se si fosse trattato del tipico scontro tra buono e cattivo, qualcosa del tipo 'vinco perché sono più violento e più forte', non sarei stata interessata. Ma ho scoperto che lui (Kojima) è una persona davvero, davvero profonda, con un bel team e ho trovato che la sua idea fosse splendida", ha dichiarato l'attrice.

Contestualmente Kojima ha spiegato che Death Stranding sarà giocabile in molti modi diversi. L'opera non prevede di sparare ai nemici, ma di ricreare un mondo; sarà pertanto possibile fruirla come se si trattasse di uno sparatutto, ma il designer giapponese sconsiglia caldamente questo tipo di approccio.

Scarica il Video