Disastro Warcraft 3 Reforged: Blizzard ha smantellato il Team 1 responsabile

Dal report di Jason Schreier su Bloomberg relativo alle manovre interne ad Activision Blizzard è emerso anche lo smantellamento del Team 1 dopo il disastro di Warcraft 3: Reforged.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/01/2021
55

Dopo Warcraft 3: Reforged e la sua accoglienza alquanto disastrosa, sembra che Blizzard abbia deciso di smantellare il Team 1 che si era occupato dello sviluppo del gioco, attuando una riorganizzazione generale dei suoi team interni.

In tutto questo avrebbe un ruolo anche il recente assorbimento totale di Vicarious Visions all'interno di Blizzard, con il team responsabile del recente Tony Hawk's Pro Skater 1 e 2, oltre che di molti altri titoli in precedenza, che ora è spostato a fare da supporto per i progetti di grosso calibro di Blizzard.

Secondo quanto riferito da Jason Schreier su Bloomberg, i risultati non soddisfacenti di Warcraft 3: Reforged hanno spinto la compagnia a smantellare il team, probabilmente distribuendo l'organico su altri comparti di Blizzard, ma senza utilizzarlo più come elemento strutturale e comunque portando anche a diversi licenziamenti.

Considerando che il Team 1 doveva lavorare anche a Diablo 2 Remake, è chiaro che anche questo progetto ha subito delle modifiche in termini di organizzazione, come dimostrato dal report che vuole proprio Vicarious Visions ora al lavoro sul gioco, che è comunque destinato ad arrivare a compimento accanto a Diablo 4.

Il progetto Warcraft 3: Reforged sarebbe stato piagato da diversi problemi di organizzazione e comunicazione interna, oltre a inconvenienti nella gestione delle finanze legate al progetto. Tutto questo ha portato alla decisione di chiudere il Team 1 presa a ottobre 2020, con alcuni dei suoi sviluppatori che sono poi confluiti in DreamHaven, il nuovo team fondato dal co-fondatore di Blizzard, Mike Morhaime.

Activision Blizzard