Dragon Age: l'executive producer Mark Darrah lascia BioWare. "Il gioco è in buone mani"

L'executive producer di Dragon Age Mark Darrah ha detto di aver lasciato BioWare dopo quasi trent'anni, ma a suo dire, il gioco è assolutamente in buone mani.

NOTIZIA di Luca Forte   —   06/02/2021
57

L'executive producer di Dragon Age Mark Darrah ha detto che ieri è stato il suo ultimo giorno in BioWare, dopo quasi trent'anni di onorata carriera. Darrah, infatti, era entrato nello studio negli anni '90 e vi era rimasto fino a ieri, dopo aver annunciato l'intenzione di abbandonare il suo posto lo scorso dicembre. Nonostante l'addio, Darrah, ha detto in un lungo messaggio ai fan che il nuovo Dragon Age è in buone mani e invita a seguire Matthew Goldman e Christian Dailey per ogni informazione.

Negli ultimi anni Bioware è cambiata molto. Prima per via dell'espansione, con la conseguente frammentazione, per seguire più progetti, adesso per via dell'abbandono di alcuni dei suoi veterani. Dopo l'addio dei "Dottori" Ray Muzyka, Greg Zeschuk, adesso è il turno di Casey Hudson e Mark Darrah. Due figure chiave, che però lasciano dietro di sé un'eredità molto importante, oltre che un team in grado di poterla gestire in autonomia.

A prendere il loro posto sono Matthew Goldman col ruolo di creative director e Christian Dailey che sarà il nuovo executive producer. Darrah è sicuro che il suo gioco sia in buone mani, noi lo speriamo fortemente.

Oltre a Dragon Age, Bioware sta lavorando anche su Mass Effect. Avete letto la nostra anteprima della Mass Effect Legendary Edition?