Fallout 76 ha avuto molti problemi durante lo sviluppo, ha ammesso Todd Howard di Bethesda 44

Todd Howard di Bethesda ha spiegato alcuni aspetti dello sviluppo difficoltoso di Fallout 76 nel corso della sessione al PAX East, con problemi che si sono riflessi nel gioco stesso.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   31/03/2019

La sessione Bethesda Game Days al PAX East è stata ovviamente in larga parte celebrativa per i vari successi della compagnia, ma ha anche offerto alcuni retroscena sullo sviluppo di Fallout 76, che a quanto pare ha incontrato parecchi problemi.

Oltre a festeggiare i 25 anni della serie The Elder Scrolls, dunque, il panel di Bethesda ha offerto anche la possibilità di approfondire alcuni aspetti meno noti di Fallout 76, che probabilmente risultavano già ovvi in precedenza, considerando i molti inconvenienti che il gioco ha incontrato dal lancio in poi. Todd Howard di Bethesda ha parlato dei problemi del gioco, riferendo che ci sono state "molte difficoltà nel corso dello sviluppo". Queste erano derivate anche dalle caratteristiche nuove del gioco, rispetto alla tradizione della compagnia: "per noi, Fallout 76 è stata una cosa molto, molto nuova per il nostro studio. Sapevamo che saremmo andati incontro a una strada accidentata con il gioco e abbiamo incontrato decisamente parecchi ostacoli, alcuni più difficili da superare di quanto ci saremmo aspettati. Era un progratto molto nuovo e diverso rispetto a quanto eravamo soliti sviluppare. D'altra parte, stiamo ancora sviluppando altre cose che rientrano più nello standard tradizionale dei giochi Bethesda".

Per quanto riguarda Fallout 76 è stato dunque problematico anche dal punto di vista degli sviluppatori e a volte queste difficoltà si sono tradotte in problemi visibili nel gioco stesso: "A essere onesti, abbiamo avuto molte difficoltà nel corso dello sviluppo e a volte queste difficoltà si sono mostrate sullo schermo, è una cosa che non vorresti mai che succedesse. Abbiamo fatto crescere lo studio, siamo quattro team diversi ora in nord America tra Rockville, Austin, Dallas e Montreal e questo è un gioco che ha richiesto veramente un sacco di persone al lavoro su tutti e quattro i team insieme. Sapevamo che il lancio era solo l'inizio e siamo molto emozionati nel dire che comunque il gioco è andato molto bene".

Nonostante i problemi iniziali, Howard tiene a specificare che Fallout 76 abbia comunque raggiunto ottimi risultati sul mercato e la base di utenti è notevole, con "milioni di giocatori". "Stiamo ottenendo un sacco di feedback, il nostro obiettivo è costruire una sorta di piattaforma Fallout, abbiamo un sacco di idee ed è stato un viaggio piuttosto selvaggio ma siamo molto esaltati, ci sono un sacco di grandi contenuti in arrivo". Nel frattempo, la modalità Sopravvivenza è disponibile in versione beta in Fallout 76, con l'avvio dei nuovi contenuti su base mensile.