Fortnite, Travis Scott ripensa al suo evento: "ho sempre avuto idee di questo tipo" 13

Travis Scott ripensa al suo evento su Fortnite Battaglia Reale e ammette di aver sempre avuto idee proiettate nel futuro: i dettagli.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   25/07/2020

Era la fine dello scorso aprile 2020, e Travis Scott teneva un concerto su Fortnite Battaglia Reale che avrebbe lasciato la sua impronta, nella storia del titolo di Epic Games. Sono passati diversi mesi da allora, ma in questi giorni la star è tornata a ripensare al suo evento, e sono emerse alcune considerazioni molto interessanti, che vale la pena riportare.

Travis Scott, pseudonimo di Jacques Berman Webster II, noto anche come La Flame o Cactus Jack, ha dichiarato: "ho sempre avuto idee di questo tipo, sin da Rodeo [il suo album di debutto, che risale al 2015], ma solo adesso sono diventato in grado di realizzarle". Le performance orientate al futuro e l'attenzione alle possibilità garantite dai nuovi mezzi di informazione sono sempre state, apprendiamo, al centro dei pensiero di Travis Scott. Per questo motivo ha subito fatto in modo che si realizzasse una collaborazione con Epic Games, su Fortnite Capitolo 2.

"Ero nel gioco" ha ricordato Travis Scott, "ero io". Il rapper è poi passato a considerare l'enorme numero di accessi al Battle Royale di Epic Games proprio nelle ore dei suoi concerti Astronomical, che fecero segnare un nuovo record. "Che si trattasse della community di giocatori vera e propria, oppure di persone che neppure giocavano a Fortnite, c'era comunque quel senso di "persone da ogni parte del mondo che si erano incontrare, e che stavano prestando attenzione a qualcosa", al mio concerto" ha dichiarato, "l'ho guardato anche io, mi sono emozionato moltissimo".

I costi pare si siano aggirati sul mezzo milione di dollari, ma bisogna anche considerare gli introiti, dal momento che in quei giorni su Fortnite Capitolo 2 vennero proposti a pagamento la skin di Travis Scott con tutta una serie di accessori. Non stupisce che persino i politici statunitensi stiano pensando proprio a Fortnite come piazza virtuale per i loro comizi.

Fortnite Travis Scott