God of War, il misterioso teaser alla fine del trailer sul documentario spiegato da Cory Barlog 16

Il teaser di God of War alla fine del trailer sul documentario Raising Kratos ha una spiegazione molto precisa, fornita dal director Cory Barlog.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/04/2019

Anche per God of War è tempo di ricorrenze, in questo caso con il primo anniversario in assoluto per il gioco, salutato con un documentario sulla sua produzione il cui trailer ha scatenato una certa curiosità per la presenza di un presunto teaser che sembrava puntare a un nuovo capitolo.

La questione di un nuovo God of War sta tenendo banco da un po' di tempo sebbene non sia stato annunciato nulla da parte di Sony, e un seguito in lavorazione per PS5 sembra una prospettiva alquanto condivisa al momento anche se resta solo sul piano delle voci di corridoio. Ci sono poi state discussioni sul possibile arrivo di DLC o comunque qualcosa di nuovo che bolle in pentola presso Santa Monica, insomma in tutto questo clima di attesa è normale che quando spunta qualcosa come una sequenza video interamente nuova su Kratos la fantasia del pubblico si scateni.

È successo proprio questo in seguito alla pubblicazione del trailer sul documentario Raising Kratos (riportato qua sotto), che mostra il processo di lavorazione su God of War da una nuova prospettiva. Alla fine del trailer si nota una sequenza inedita, con Kratos inquadrato da dietro all'interno di una caverna. In molto vi hanno visto un teaser per un nuovo capitolo in lavorazione ma la verità è stata svelata poche ore dopo da Cory Barlog su Twitter, con il messaggio riportato qua sotto. Come spiegato dal director del gioco, la sequenza in questione doveva essere un teaser per il God of War del 2018 da inserire all'interno di God of War 3 Remastered per annunciare l'arrivo del capitolo successivo, ma non è stata poi inserita nella versione definitiva del gioco ed è stata recuperata in occasione del documentario. Dunque nessun indizio concreto su un nuovo capitolo di God of War, almeno per il momento.