God of War: Ragnarok, combattimenti più vari e maggiore enfasi sulla verticalità

Il game director Eric Williams ha svelato nuovi dettagli sul sistema di combattimento di God of War: Ragnarok, che in questo capitolo sarà più vario e sfrutterà maggiormente la verticalità.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   13/09/2021
37

Con God of War: Ragnarok il team di Santa Monica ha intenzione di realizzare un sistema di combattimento ancora più vario di quello del predecessore e con un'enfasi maggiore sulla verticalità.

In un'intervista con IGN, il game director Eric Williams ha spiegato infatti che il team di sviluppo si è concentrato molto nell'espandere ulteriormente le abilità e gli strumenti a disposizione di Kratos e Atreus, in modo da garantire maggiore varietà e permettere ai giocatori di essere più "espressivi" in battaglia.

"God of War 2 e Ghost of Sparta sono probabilmente i miei giochi preferiti tra quelli su cui ho lavorato. C'era una metodologia per entrambi questi giochi, ovvero quello di prendere la base e dire "sai cosa? Andiamo ancora più a fondo con il fan service. Aumentiamo la varietà, ma facciamo in modo che sia tutto adeguatamente strutturato"", spiega Williams. "Farò tesoro delle lezioni del passato. Quindi in God of War: Ragnarok quello che stiamo provando a fare nello specifico per Kratos e quello di garantire una maggiore espressività ai giocatori."

Williams spiega che questa maggiore espressività deriverà da vari elementi, incluso il sistema di progressione basato su accessori ed equipaggiamenti. Allo stesso modo il contributo di Atreus in battaglia sarà maggiore. Al tempo stesso, però, anche i nemici riceveranno un "upgrade" e avranno a disposizione i loro assi nella manica.

"Le creature ovviamente hanno bisogno di strumenti per contrastarci, altrimenti li distruggeremmo facilmente. Quindi avranno nuove cose che vi faranno pensare "oh, forse devo prima indebolirli con Atreus o fare questa azione specifica con Kratos."", spiega Williams, che aggiunge che la maggior varietà permetterà ai giocatori di affrontare i medesimi nemici in modi differenti.

Nel trailer presentato durante il PlayStation Showcase possiamo vedere una sequenza in cui Kratos usa le Lame del Caos come una sorta di rampino per raggiungere un nemico in una posizione sopraelevata (minuto 1:44 del trailer qui sopra). Nella sequenza successiva, il Fantasma di Sparta scaraventa il nemico di sotto, per poi eseguire un attacco caricato dall'alto. Come spiegato da Williams, questi sono solo alcuni esempi di come il nuovo sistema di combattimento sfrutterà maggiormente la verticalità.

"Aumentare la varietà giusto per avere delle cose in più non fa per noi. Se aggiungiamo qualcosa deve essere funzionale a quello che abbiamo in mente. Kratos che si aggrappa a una sporgenza con una catena per poi scontrarsi con un nemico e scaraventarlo di sotto (la scena che abbiamo descritto sopra, ndr), questo non si poteva fare nel capitolo precedente, dove la maggior parte del gameplay si svolgeva sullo stesso piano. Ora è possibile sfruttare la verticalità, ma non è stata una aggiunta tanto per, ma piuttosto una scelta funzionale al gameplay. Quindi questo cambia come il giocatore si esprime sul campo di battaglia."

A questo punto non vediamo l'ora di testare con mano le novità delle dinamiche degli scontri di God of War: Ragnarok. Tuttavia per farlo dovremo attendere ancora un po', dato che il nuovo titolo di Santa Monica arriverà solamente durante il corso del 2022. Di recente Williams ha parlato anche di Thor e del suo aspetto "fuori forma" che tanto ha fatto discutere i giocatori negli ultimi giorni.