God of War: Ragnarok, il rinvio dovuto alle condizioni del doppiatore di Kratos

A quanto pare il rinvio di God of War: Ragnarok è dovuto alle condizioni di salute del doppiatore di Kratos, Christopher Judge.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   30/09/2021
142

God of War: Ragnarok avrebbe dovuto fare il suo debutto in anticipo rispetto al periodo di uscita annunciato, e stando al doppiatore di Kratos, Christopher Judge, il rinvio è stato determinato dalle sue condizioni di salute.

Rinviato al 2022 su PS5 e PS4, God of War: Ragnarok era atteso per quest'anno e Judge ha voluto assumersi la responsabilità dei rallentamenti nello sviluppo, che chiaramente non può procedere senza la voce del protagonista.

"Ho bisogno di essere chiaro. Questo messaggio non è stato approvato da nessuno. Mi rivolgo agli amati fan di God of War per dirgli che Ragnarok è stato rinviato a causa mia", ha scritto l'attore su Twitter.

"Nell'agosto del 2019 non potevo camminare. Ho subito un intervento chirurgico alla schiena, mi hanno sostituito entrambe le anche e sono intervenuti anche sulle ginocchia. Ebbene, il team ha aspettato che completassi la riabilitazione, senza minacce, senza chiedermi chi pensavo di essere."

"Mi hanno dato soltanto amore e conforto. Santa Monica Studio non ha detto nulla circa il rinvio e ciò che lo ha determinato. Molti team di sviluppo sono composti da cogl*oni, ma questa azienda è diversa e ciò dovrebbe darci un po' di speranza."

Judge ha detto che lo studio ha supportato allo stesso modo anche altri membri della squadra, senza rivelare cosa ma giudicando tali azioni come la cosa più elegante che abbia mai visto fare in questa industria.