Pokémon GO rimuove i bonus anti-Covid e i giocatori insorgono, Niantic potrebbe fare marcia indietro

Niantic sta valutando l'idea di reintrodurre le funzioni anti-Covid di Pokémon GO, dopo le accese proteste dei giocatori e le minacce di boicottaggio.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   06/08/2021
7

Niantic potrebbe reintrodurre i bonus anti-Covid di Pokémon GO dopo le accese proteste dei giocatori, che hanno persino minacciato di boicottare il gioco.

Con la campagna vaccinale che procede a ritmo serrato, Niantic a fine giugno aveva annunciato la rimozione dei bonus pensati per rendere fruibile Pokémon GO anche in piena pandemia in USA e Nuova Zelanda.

Tuttavia per quanto la battaglia contro il Covid stia facendo progressi i giocatori di Pokémon GO hanno fatto notare agli sviluppatori che l'emergenza è tutt'altro che finita e che quindi sono ancora necessarie le funzioni di gioco pensate per permettere di giocare rispettando le distanze di sicurezza. Per questo motivo hanno organizzato una protesta pacifica, condividendo l'hashtag #BoycottNiantic su Twitter.

Pokémon GO
Pokémon GO

In risposta poche ore fa Niantic ha affermato di aver preso sul serio i feedback degli utenti e per questo motivo ha creato una "task force" che avrà il compito di analizzare in modo approfondito il problema ed eventualmente decidere di ripristinare tutti i bonus anti-Covid di Pokémon GO. Il team comunicherà i risultati dell'indagine con l'arrivo della prossima stagione in-game, prevista per il primo settembre.

Nel frattempo, Niantic ha dato il via a un nuovo evento di Pokémon GO con protagonisti Zamazenta, Zacian e altri Pokémon provenienti da Spada e Scudo.