Project 007 potrebbe essere l'inizio di una trilogia su James Bond, per IO Interactive

In un'intervista, IO Interactive ha detto che Project 007, il nuovo gioco di James Bond in lavorazione presso lo studio, potrebbe essere l'inizio di una trilogia.

NOTIZIA di Luca Forte   —   26/01/2021
36

In una recente intervista Hakan Abrak, lo studio director di IO Interactive, ha detto che Project 007 potrebbe diventare senza grossi problemi l'inizio di una trilogia dedicata alla spia più celebre del mondo: James Bond.

Questo atteso, quanto misterioso gioco, è stato presentato lo scorso novembre con un breve trailer. Dopo di che poco si è saputo dei sui contenuti e della sua lavorazione. Adesso che ha pubblicato Hitman 3, IO Interactive sembra essere più disposta a sbottonarsi. A proposito, avete letto la nostra recensione del capitolo finale della trilogia di Hitman?

Nell'intervista, Hakan Abrak ha detto che il gioco avrà "una storia completamente originale" che potrebbe "facilmente dar vita ad una trilogia". Inoltre sembra proprio che lo studio proverà a proporre una propria versione del personaggio di Ian Fleming e non userà il volto di uno dei tanti celebri attori che hanno interpretato la spia britannica.

Abrak ha detto che IO ha dovuto convincere i responsabili dell'IP di Bond - Barbara Broccoli e il suo fratellastro Michael G Wilson - a lasciargli realizzare un gioco basato sul franchise. Il produttore di Hitman, infatti, ha impiegato quasi due anni per prepararsi ad incontrare questi due personaggi chiave. È risaputo, infatti, che Broccoli non era per nulla soddisfatta dei precedenti videogiochi di Bond: per lei non erano "sufficientemente degni" dell'IP ed erano "violenti per il gusto di essere violenti."

Non sappiamo ancora come IO Interactive sia riuscita ad ottenere il permesso di sviluppare Projekt 007, anche se siamo abbastanza sicuri che non abbia usato l'ottimo Hitman come modello di videogioco senza violenza gratuita.