S.T.A.L.K.E.R. 2: open world, storia ramificata, durata e altro da GSC Game World

Un portavoce di GSC Game World ha svelato vari dettagli su S.T.A.L.K.E.R. 2 in un'intervista tra open world, storia ramificata, durata e altro.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   06/05/2021
62

S.T.A.L.K.E.R. 2 è il soggetto di una recente intervista condotta da GamingBolt a Zakhar Bocharov, PR di GSC Game World, il team di sviluppo della serie, dalla quale otteniamo alcune informazioni su open world, storia ramificata, durata del gioco, caratteristiche next gen e altro.

Prima di tutto, è stato chiarito che S.T.A.L.K.E.R. 2 è un gioco completamente nuovo rispetto al primo abbozzo che venne annunciato ormai dieci anni fa e poi cancellato. Si tratta di un progetto ripartito da zero e sviluppato per le nuove piattaforme, dunque un gioco next gen al 100%.

La Zona di S.T.A.L.K.E.R. 2 è ovviamente la protagonista del gioco
La Zona di S.T.A.L.K.E.R. 2 è ovviamente la protagonista del gioco

In questo senso, viene confermato il fatto che S.T.A.L.K.E.R. 2 sarebbe stato impossibile da far girare su PS4 e Xbox One, come riportato in precedenza. Così come i capitoli precedenti, si tratta di un gioco molto basato sull'esplorazione libera del suo ampio open world, tanto da essere "impossibile da vedere completamente in una singola run", secondo quanto riferito dal team.

La presenza di un mondo vasto, con elementi non lineari e una storia che può seguire diverse strade a seconda di scelte e azioni diverse dei giocatori determina l'impossibilità di vedere tutti i contenuti in una singola partita, spingendo dunque ad affrontarlo in maniere diverse.

Il concetto è sempre quello di essere una persona poco attrezzata e preparata per affrontare un mondo ampio e minaccioso come quello di S.T.A.L.K.E.R. 2, in maniera simile ai capitoli precedenti. Per trovare ispirazione e creare l'ambientazione del gioco, gli sviluppatori hanno visitato più volte la Zona di Alienazione in Ucraina, presso la vecchia centrale nucleare di Chernobyl, trasferendo dunque le suggestioni e le immagini tratte dalla realtà di tale area nella Zona del gioco.

La sfida maggiore, per GSC Game World, è creare un open world che sia sempre stimolante per i giocatori e fare in modo da vedere le conseguenze delle proprie scelte e azioni. I contenuti e l'ampiezza del mondo di gioco sono talmente ampi che, secondo Bocharov, potrebbero volerci "centinaia di ore" per vedere veramente tutto quello che S.T.A.L.K.E.R. 2 ha da offrire.

Il portavoce del team ha peraltro riferito di non aver incontrato particolari difficoltà nell'implementazione del gioco in Xbox Series S, anche se ovviamente l'ottimizzazione è ancora ampiamente in corso. L'idea è di portare il gioco a 4K e HDR su Xbox Series X, in attesa di informazioni più precise al riguardo.

Dalla medesima intervista emerge anche l'informazione che era stata riportata in precedenza sul fatto che al momento gli sviluppatori non hanno in programma una versione PS5, ma abbiamo visto dai documenti Microsoft del processo tra Epic Games e Apple che S.T.A.L.K.E.R. 2 ha tre mesi di esclusiva previsti per Xbox Series X|S con lancio su Xbox Game Pass, almeno in base alla slide di agosto scorso.